"Concessione scaduta e occupazione abusiva", sequestrato sul lungomare specchio d'acqua del circolo Barion

L’attività di vigilanza e controllo del personale della Guardia Costiera proseguirà nei prossimi giorni presso analoghe darsene in concessione a sodalizi nautici

La Guardia Costiera di Bari ha sequestrato, sul lungomare del capoluogo pugliese, uno specchio d'acqua di 500 mq, occupato dal Circolo nautico Barion. Secondo i militari, nonostante fosse scaduta al 31 dicembre 2019 una delle proprie licenze di concessione demaniale marittima, non aveva provveduto a sgomberare l’area come espressamente previsto dalle clausole della stessa concessione, il cui prolungamento per il 2020 sarebbe stato già richiesto dal Circolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo specchio d'acqua era occupato da imbarcazioni da diporto, ormeggi, catenarie e corpi morti.  L’attività di vigilanza e controllo del personale della Guardia Costiera proseguirà nei prossimi giorni presso analoghe darsene in concessione a sodalizi nautici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commando assalta tir pieno di prodotti alimentari e sequestra autista: caccia ai malviventi

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento