Vendevano 'Lenticchie di Altamura', ma erano prodotte in Cina: 24 denunce tra Puglia e Piemonte

Operazione della Guardia di Finanza di Torino e Bari: 40mila confezioni di legumi, cereali e lenticchie sono state sequestrate nelle due regioni. I prodotti erano importati anche da Canada, Egitto e Argentina

Legumi, lenticchie e cereali spacciati per italiani - che per di più utilizzavano il marchio Igp della 'Lenticchia di Altamura' - ma in realtà proveniente da Cina, Canada, Egitto e Argentina. A scoprire la frode alimentare che collega Puglia e Piemonte sono stati gli agenti della Guardia di Finanza di Torino e di Bari, che hanno già denunciato 24 commercianti e sequestrato i macchinari utilizzati per la lavorazione e l’impacchettamento della merce.

I falsi alimenti made in Italy erano già stati confezionati in grandi quantità: i rivenditori torinesi e pugliesi avevano già 40 mila confezioni pronte per la vendita, ma programmavano di imbustarne altre 150 mila, per una frode che avrebbe fruttato oltre un milione di euro. A Torino una tonnellata di prodotti contraffatti, anche con il marchio 'Lenticchia di Altamura, erano in vendita nelle zone Porta Palazzo, barriera di Milano e San Salvario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro nel ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

Torna su
BariToday è in caricamento