Sequestro preventivo a due molfettesi: nelle mani della Finanza beni per quattro milioni di euro

Le indagini sui due soggetti hanno fatto emergere diverse condotte illecite tra 2014 e 2015, ad esempio per traffico di droga, estorsione e usura

Beni per un valore totale di quasi quattro milioni di euro. È questo il 'tesoretto' sequestrato dalla Guardia di finanza della Tenenza di Molfetta a due molfettesi, per i quali è scattato il sequestro preventivo con due decreti del Tribunale di Bari. Sono finiti nella mano della giustizia aziende, immobili, autovetture e diversi conti bancari, ritenuti frutto di attività illecita.

Le indagini patrimoniali, avviate rispettivamente nel 2014 e nel 2015, avevano permesso di accertare la pericolosità sociale dei due, dediti abitualmente a diversi reati, tra cui traffico di droga, l’estorsione, l’usura continuata ed aggravata. Non mancava poi l’introduzione e commercio nel territorio dello Stato di prodotti contraffatti e la ricettazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

  • Isabella, la Monica Bellucci di Molfetta che ha rubato il cuore all'ex tronista Francesco Monte: "E' speciale perché è normale"

Torna su
BariToday è in caricamento