Sigarette di contrabbando tra le arance, maxi sequestro al porto

Intercettato dai finanzieri un carico di 5 tonnellate: era nascosto a bordo di un tir proveniente dalla Grecia. Arrestato il conducente del mezzo, un 46enne di origini campane

Cinque tonnellate di sigarette di contrabbando nascoste tra le cassette di arance. Il carico clandestino è stato intercettato e sequestrato nel porto di Bari dagli uomini della Guardia di Finanza in collaborazione con funzionari del servizio antifrode della dogana.

A permettere di scoprire il carico è stato un errore nei documenti di trasporto rilevato dai finanzieri, che si sono accorti che la partita Iva della ditta destinataria della merce era errata. Il tir - che era appena sbarcato da una motonave proveniente dalla Grecia - è stato quindi sottoposto ad un controllo più approfondito tramite "silhouette scan", grazie al quale è stato possibile rilevare delle irregolarità nel carico. Così si è arrivati a scoprire le sigarette nascoste tra le arance: circa cinque tonnellate, per un valore complessivo di circa un milione di euro.

Il conducente del mezzo, un cittadino campano di 46 anni, è stato arrestato, mentre carico e camion sono stati sequestrati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri nel Barese: smantellata banda, undici arresti

  • Giovane assalita da gruppetto di ragazze per le strade dell'Umbertino: "Erano quindici contro una"

  • Incidente sulla Statale 16, moto urta tir e finisce sull'asfalto: centauro travolto da auto e ferito

  • Fiumi di droga nel Barese, il capo gestiva il sistema dal carcere: acquirenti 'attesi' nella palazzina in centro a Mola

  • La lite condominiale finisce a colpi di coltello: donna ferita alle braccia

Torna su
BariToday è in caricamento