giovedì, 24 aprile 15℃

Pesca illegale, sequestrate 25 tonnellate di tonno rosso

L'operazione eseguita dagli uomini della Guardia Costiera al largo di Barletta a bordo di un peschereccio di Napoli. L'equipaggio è stato denunciato per aver pescato prodotto sottomisura

Redazione15 giugno 2012

Maxi sequestro di tonno rosso al largo di Barletta. L'operazione è stata eseguita oggi dagli uomini della Guardia Costiera di Bari e Barletta a bordo di un peschereccio di Napoli.

L'equipaggio, composto da 14 persone, è stato denunciato per aver pescato prodotto al di sotto della taglia minima prevista dalla normativa europea (30 chilogrammi di peso o 115 centimetri di lunghezza). Inoltre, la pesca avrebbe violato anche le quote di pescato stabilite dall'Unione europea: trattandosi di una specie molto pregiata, infatti, la pesca del tonno rosso è sottoposta a contingentamento da parte dell'Ue, quota già raggiunta dall'Italia quest'anno.

Inoltre a bordo del motopeschereccio sono state riscontrate una serie di irregolarità relative alla composizione dell'equipaggio, a cominciare dal fatto che l'imbarcazione era condotta da un marittimo non abilitato alla funzione di comando.

Il pescato, del valore stimato di circa 150mila euro, è stato sequestrato. Probabilmente quel tonno sarebbe stato immesso sul mercato italiano (dove avrebbe fruttao all'incirca 500mila euro) facendolo transitare attraverso altri Paesi rivieraschi non comunitari per aggirare la normativa europea.
 

Annuncio promozionale

Commenti