Sigarette di contrabbando dal Montenegro, sequestrati 16 chili al porto

Il carico era nascosto nel doppiofondo ricavato sotto il sedile di un minibus. In manette il conducente del mezzo, un cittadino albanese di 59 anni

Continuano i sequestri di sigarette di contrabbando nel porto di Bari. Questa volta il carico di 'bionde' era nascosto a bordo di un minibus proveniente dal Montenegro.

In particolare le sigarette - 16 chili in tutto - erano occultate in un doppiofondo ricavato sotto il sedile anteriore del mezzo, appena sbarcato dalla motonave montenegrina "Sveti Stefan".

Il carico e l'automezzo sono stati sequestrati, mentre è finito in manette il conducente del minubus, un cittadino albanese di 59 anni, condotto in carcere con l'accusa di contrabbando aggravato di tabacchi lavorati esteri.

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento