Ikea vs sindacati: scontro sul rinnovo del contratto integrativo aziendale

L'azienda svedese ha deciso di annullare unilateralmente la contrattazione integrativa applicata agli oltre 6mila dipendenti dei 21 punti vendita italiani. Previste 16 ore di sciopero

Rottura tra Ikea e sindacati: l’azienda svedese ha deciso di annullare unilateralmente la contrattazione integrativa applicata agli oltre 6.000 dipendenti dei 21 punti vendita italiani.

Una decisione che arriva proprio nella fase iniziale dei negoziati di rinnovo del contratto integrativo aziendale e alla quale i sindacati di categoria Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltucs hanno risposto con la proclamazione dello stato di agitazione ed un pacchetto di 16 ore di sciopero - 8 a livello territoriale e 8 a livello nazionale - decise oggi al termine del coordinamento unitario convocato a Firenze.

"Un atto incomprensibile e spropositato" secondo il segretario nazionale della Fisascat Vincenzo Dell’Orefice – "in quanto il negoziato è solo alle battute iniziali”. "Per quel che ci riguarda – ha aggiunto Dell’Orefice – gli incontri già programmati per il 12 e 25 giugno restano confermati; in quella sede faremo quanto è necessario per ridare alle lavoratrici ed ai lavoratori un contratto integrativo capace di valorizzare il loro prezioso contributo professionale".

LA REPLICA DI IKEA - La risposta del gruppo svedese non si è fatta attendere ed è arrivata tramite un comunicato sul proprio sito ufficiale. Il gruppo scandinavo spiega di aver chiesto ai sindacati di posticipare di 2 mesi il termine ultimo per la rinegoziazione del contratto integrativo aziendale (che scade oggi 30 maggio ndr), nella convinzione di arrivare in breve ad un nuovo accordo. Ipotesi non accettata dai rappresentanti dei lavoratori: in questo modo si andrà incontro allo sciopero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è il 'paziente 1' in Puglia: era tornato dalla Lombardia, ora è in isolamento in ospedale

  • Due baresi morti nel terribile incidente di Mottola: le vittime sono tre, altrettanti i feriti di cui uno in gravi condizioni

  • Panico da Coronavirus, l'ordine degli psicologi in Puglia lancia l'allarme: "State lontani dai social, veicolano solo terrore"

  • Cinque casi sovrapponibili al coronavirus in Puglia, scatta il censimento per chi arriva dalle regioni del contagio

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

  • A Santa Caterina apre il nuovo Parco Commerciale: dal 28 febbraio l'inaugurazione dei primi maxi store

Torna su
BariToday è in caricamento