Piazza Gramsci, siringa usata tra i cespugli: "Pericolo per i nostri figli"

Ancora una segnalazione sulla bacheca Fb del sindaco Decaro. La preoccupazione di una mamma: "Non è possibile lasciar giocare i nostri bambini"

Non solo le spiagge di Pane e Pomodoro e Torre Quetta. Le segnalazioni di siringhe usate e abbandonate, soprattutto in luoghi molto frequentati da famiglie e bambini, non si fermano. L'ultima in ordine in tempo è arrivata ancora una volta sulla bacheca Fb del sindaco Antonio Decaro: "Questa è una siringa - scrive una mamma allarmata postando la foto - l'ha trovata personalmente mio figlio di undici anni, che l'ha presa in mano ingenuamente, per fortuna non ha toccato l'ago". Il fatto, spiega ancora la donna, è avvenuto nei giardinetti di piazza Gramsci, sul lungomare. "Non è possibile lasciare giocare i nostri figli con questo pericolo - conclude - Le chiedo di prendere provvedimenti".

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Animali domestici: le regole da rispettare se vivi in un condominio

I più letti della settimana

  • Battiti Live a Bari, svelato il cast: ecco chi sarà sul palco per il gran finale

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Morta dopo intervento per dimagrire alla Mater Dei, indagati 3 medici: domani l'autopsia

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento