Parkour e skatepark nei nuovi giardini ex Gasometro e Rossani. Petruzzelli: "Sport per tutti"

Gli interventi, del costo di due milioni di euro, potrebbero essere finanziati con i bandi del Credito Sportivo. L'assessore: "Riprodurre il modello della pineta di San Francesco"

Uno parco per gli skate nel nuovo giardino dell'ex Caserma Rossani e attrezzi da parkour nell'area dell'ex Gasometro: il Comune di Bari rilancia lo "sport per tutti" come già accaduto nella pineta di San Francesco, dove è stata installata un'area ginnica pubblica per esercici a corpo libero. L'intervento complessivo, da candidare a un nuovo bando promosso dall'Istituno nazionale del Credito Sportivo o per altre occasioni di finanziamento, è di circa 2 milioni di euro.

“L’incarico che abbiamo affidato ci servirà per avere la dimensione e le caratteristiche dei singoli interventi da realizzare - spiega l’assessore cittadino allo Sport, Pietro Petruzzelli - mentre con i cittadini vorremmo scegliere i luoghi e i temi degli interventi. Ad esempio, chiederemo alle famiglie, se vorranno segnalarci un'area verde o uno spazio pubblico del proprio quartiere in cui si possa realizzare un playground o addirittura se c'è una disciplina sportiva praticabile in un'area verde per cui a Bari manca uno spazio attrezzato dedicato, questo anche per offrire possibilità di fare sport all’aperto e in maniera gratuita a tutti, per tutte le età e per tutti i gusti, con la possibilità di avere anche spazi per discipline sportive alternative".

"Per fortuna - aggiunge Petruzzelli - non partiamo da zero, e proprio grazie al grande utilizzo che i cittadini fanno dell’area ginnica attrezzata che è stata realizzata all’interno della pineta di San Francesco, abbiamo deciso di inserire attrezzi per un parkour all’interno del parco da realizzare nell’area dell’ex Gasometro e lo skatepark inserito nel progetto del parco della caserma Rossani grazie al percorso partecipato con i cittadini. Il nostro obiettivo è realizzare tante palestre a cielo aperto che promuovano l’aggregazione sociale e l’attività sportiva all’aperto, dimensione che aiuta anche tanti cittadini a prevenire patologie ”.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

  • "C'è un feto nel cassonetto" a Carbonara, i Carabinieri ritrovano resti organici: sono interiora di animali

Torna su
BariToday è in caricamento