Ferimento Sportelli: il proiettile era di rimbalzo

Dopo il ferimento del 61enne avvenuto durante la percorrenza della tangenziale, le indagini danno i primi frutti. Secondo le prime indagini, il proiettile che ha colpito l'uomo era di rimbalzo

Sarebbe stato di rimbalzo il colpo che due giorni fa ha colpito Pietro Sportelli mentre era alla guida della sua auto sulla tangenziale di Bari all'altezza dello svincolo Bari-Carrassi. Secondo le prime indagini, l'ogiva è risultata del tutto deformata e questo lascia intendere che si trattasse di un proiettile di rimbalzo, elemento che rende ancor più difficile stabilire la traiettoria del colpo. Nel frattempo, è stato definito il medico legale: sarà il prof.Luigi Strada a tentare di ricostruire la dinamica della sparatoria e individuare il punto esatto da cui il colpo é stato sparato. Quel che è certo, al momento, è che l'arma non era puntata direttamente contro il finestrino dell'auto di Sportelli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

  • Il pollo fritto del Kfc arriva a Bari: lavori in corso per il nuovo ristorante della Stazione Centrale

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Stipendi in ritardo e negozio a rischio chiusura, lavoratori di Centro Convenienza in protesta: futuro incerto per 15 dipendenti

Torna su
BariToday è in caricamento