Pescano ricci di mare a Vieste, multati quattro sub baresi

Per i quattro è scattata una multa di 6mila euro: stavano utilizzando un autorespiratore, il cui utilizzo è vietato nella pesca sportiva subacquea

Le attrezzature sequestrate

Quattro sub baresi sono stati multati dalla Guardia Costiera di Vieste sabato notte. I quattro sono stati sorpresi a pescare ricci con l'ausilio di un autorespiratore, il cui utilizzo è vietato nella pesca sportiva subacquea.

Per i quattro è scattato il sequestro delle attrezzature e una multa di 6mila euro, mentre l'ingente quantitativo di ricci già pescati è stato gettato nuovamente in acqua.

I DIVIETI - Per legge la pesca sportiva subacquea con l’uso dell’autorespiratore è vietata, mentre la pesca del riccio di mare è vietata nel mese di maggio e giugno. Il sub in apnea invece, in regolare possesso del tesserino del pescatore sportivo, può pescare un quantitativo di ricci di mare non superiore ai 50 esemplari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • Da Bari vasta operazione antimafia: scacco matto a due pericolosi gruppi criminali nigeriani, decine di arresti

Torna su
BariToday è in caricamento