Pescano ricci di mare a Vieste, multati quattro sub baresi

Per i quattro è scattata una multa di 6mila euro: stavano utilizzando un autorespiratore, il cui utilizzo è vietato nella pesca sportiva subacquea

Le attrezzature sequestrate

Quattro sub baresi sono stati multati dalla Guardia Costiera di Vieste sabato notte. I quattro sono stati sorpresi a pescare ricci con l'ausilio di un autorespiratore, il cui utilizzo è vietato nella pesca sportiva subacquea.

Per i quattro è scattato il sequestro delle attrezzature e una multa di 6mila euro, mentre l'ingente quantitativo di ricci già pescati è stato gettato nuovamente in acqua.

I DIVIETI - Per legge la pesca sportiva subacquea con l’uso dell’autorespiratore è vietata, mentre la pesca del riccio di mare è vietata nel mese di maggio e giugno. Il sub in apnea invece, in regolare possesso del tesserino del pescatore sportivo, può pescare un quantitativo di ricci di mare non superiore ai 50 esemplari.

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Ferragosto 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • 5 benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Si sente male in vacanza in Salento, ricoverata da Lecce a Bari: muore bimba di un anno

  • L'alga tossica 'invade' il litorale barese, le analisi Arpa: alte concentrazioni da Giovinazzo a San Giorgio

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Motociclista cade sulla provinciale vicino Altamura: perde la vita centauro 39enne

  • Caldo con le ore contate: oggi e domani ultimi giorni di afa, da Ferragosto crollo delle temperature

Torna su
BariToday è in caricamento