Blocca ladro in un supermercato a Corato: giovane nigeriano assunto dall'azienda

Il ragazzo aiutava i clienti del punto vendita in cambio di qualche moneta quando, improvvisamente, ha notato un malvivente che cercava di rubare prodotti alimentari, fermandolo immediatamente

E' riuscito a sventare un furto all'uscita di un supermercato di Corato dove aiutava i clienti a portare in macchina le borse della spesa in cambio di qualche moneta: un ragazzo di origini nigeriane è stato assunto dalla dirigenza di Maiora concessionaria del marchio Despar per il Centro-Sud. Il giovane lavorerà in uno dei supermercati della rete. Il giovane è riuscito a bloccare un malvivente che aveva riempito il suo zaino di prodotti rubati, del valore di centinaia di euro.

"Quella di E.G. è stata una lezione per tutti, - afferma Pippo Cannillo, presidente ed amministratore delegato di Despar Centro Sud - ci ha insegnato come spesso i pregiudizi oscurano ciò che di vero esiste in ognuno di noi. E’ stato un atto di grande coraggio e di amore per il nostro Paese che non ci ha lasciato affatto indifferenti, tanto da aver deciso di accoglierlo nella nostra famiglia». «Avere un lavoro - aggiunge - metterà al sicuro E.G., allontanandolo dalla strada e dal dover chiedere l’elemosina, cosa che purtroppo sono costretti a fare moltissimi suoi connazionali all’uscita dei supermercati per poter sopravvivere. Comincia oggi - continua Cannillo - il suo percorso in Despar: abbiamo già attivato un percorso di formazione, oltre ad un corso di lingua italiana che aiuterà E.G. ad integrarsi al meglio nella Squadra di lavoro. E’ una sfida anche per lui, per la prima volta a contatto con il mondo della distribuzione organizzata".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Spero che il nostro Paese sia la seconda patria per E.G. Abbiamo bisogno di concittadini come lui. Grazie anche alla Despar e dr.Cannillo che con il nobile gesto di riconoscenza hanno reso possibile questo auspicio.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Spacciato per 'olio vegetale' per eludere il fisco: sequestrate 260 tonnellate di gasolio di contrabbando

  • Cultura

    "La poesia come mezzo per stigmatizzare la malattia": il concorso del Centro di salute mentale di Bitonto

  • Cronaca

    Capi e giubbotti "autenticamente falsi", in casa una boutique del tarocco pubblicizzata su Facebook

  • Cronaca

    Stretta anti prostituzione a Casamassima, l'ordinanza del sindaco: "Multe fino a 500 euro per 'lucciole' e clienti"

I più letti della settimana

  • Nuova ferrovia Bari-Torre a Mare, da domani e fino al 2020 i lavori in Tangenziale: deviazioni a Japigia

  • Violento scontro tra due auto a Palese: giovane ricoverato in codice rosso, ferite altre due persone

  • L'Università di Bari al top in Italia: giudizio positivo dall'Anvur, "stesso voto della Bocconi"

  • Giovane sta per lanciarsi nel vuoto da un ponte a Brindisi: salvata da un ingegnere di Bari

  • Trovati con droga in macchina durante il controllo, in manette due giovani incensurati di Sammichele

  • "Paga la droga che ti ho dato", perseguita e minaccia di morte 'cliente': arrestato pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento