Coppia di napoletani perde cellulare in piazza Moro, trovato e restituito da un passante: "L'onestà vince sempre"

Disavventura con lieto fine per una donna in città con il marito: pensava di aver perso lo smartphone con le foto dei suoi nipoti quando una telefonata inaspettata ha permesso di recuperarlo

Pensava ormai di aver perso il suo cellulare, nel quale vi erano anche tante foto dei suoi nipotini, quando, all'improvviso, una telefonata inaspettata le ha fatto provare un bel sospiro di sollievo: è la disavventura, per fortuna conclusasi positivamente, ad Elena e Giuseppe, coppia di napoletani che soggiornava in questi giorni a Bari. La signora, assistente sociale in pensione, non trovava più il telefonino, caduto sull'asfalto nelle vicinanze della stazione centrale. 

A recuperarlo, un uomo della provincia di Bari che ha chiamato il marito della donna, il quale si apprestava a lasciare la stanza dove si trovava, nell'hotel Leon d'Oro di piazza Moro. Sono bastati pochi minuti per incontrarsi e riconsegnare il cellulare alla donna: Voglio pubblicamente ringraziare la persona che ha trovato il mio telefonino, tra l'altro da poco acquistato. Non tanto per il suo valore economico, ma per il fatto che avrei perso tutte le foto dei miei nipotini. L'onestà trionfa sempre" ha spiegato la signora Elena a NapoliToday.

Ulteriori particolari su NapoliToday

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

  • Un nuovo McDonald's a Bari: al via le selezioni online per il personale, 80 posti disponibili

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

  • Processo estorsioni clan Parisi, confermate 30 condanne in Appello: ridotta pena per Savinuccio

  • Intossicazione da castagne: attenti, non mangiate quelle 'matte'! Consigli su come riconoscerle

Torna su
BariToday è in caricamento