Accusato di traffico di droga, ricercato da quattro anni: latitante arrestato a Modugno

Un 26enne albanese bloccato dai carabinieri nella centralissima piazza Garibaldi: ha cercato di eludere il controllo dei militari fornendo il documento di identità del fratello, ma l'escamotage non è servito

Quattro anni fa era sfuggito all'arresto nell'ambito dell'operazione 'Vrima', condotta dalla Dia di Bari, che aveva smantellato una rete di trafficanti di droga (20 gli arresti) tra Puglia, Toscana ed Abruzzo. E' stato rintracciato e arrestato dai carabinieri lunedì a Modugno: così la fuga del latitante, un 26enne albanese, è finita.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modugno lo hanno individuato nella centralissima piazza Garibaldi. Non sono serviti i tentativi dell’uomo di presentare il documento d’identità del fratello, con cui ha una fortissima somiglianza. L’intemperanza durante il controllo e la perseveranza dei Carabinieri intervenuti hanno consentito di verificare attraverso indagini dattiloscopiche l’esatta identità del ricercato. Il 26enne è stato quindi condotto in carcere.

Potrebbe interessarti

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • C'era una volta la 'Cialdèdde'

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

I più letti della settimana

  • Domatore ucciso dalle tigri, la titolare del circo: "Non è stato sbranato, ferita accidentale"

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Assenteismo all'ospedale San Giacomo di Monopoli: scatta il blitz, 13 arresti e decine di indagati

Torna su
BariToday è in caricamento