Trans bloccate in aeroporto a Sharm: in serata il rientro in Italia

Micaela Sannicandro e Loredana Corallo, bitontine, erano arrivate ieri in Egitto per una vacanza: ma a causa dei documenti esibiti, ritenuti non validi dalle autorità locali, sono state trattenute dalla polizia

L'aeroporto di Sharm El Sheik

E' previsto in serata il rientro in Italia di Loredana Corallo e Mikaela Sannicandro, le due transessuali di Bitonto bloccate ieri e trattenute in aeroporto a Sharm El Sheik, dove si erano recate in vacanza con due amici.

Come spiega all'Ansa Giuseppe Galliani, avvocato della famiglia Sannicandro, a far scattare il fermo della polizia aeroportuale, impedendo alle due donne l'ingresso in Egitto, sarebbe stata "la discrasia tra i dati anagrafici riportati sui documenti d'identità esibiti per il visto d'ingresso in Egitto rispetto all'aspetto esteriore".

Del caso erano già stati informati sia l'Ambasciata italiana al Cairo che il console, il quale ha assicurato che le due donne sono state trattate bene e non hanno avuto alcun problema di vitto e alloggio. In mattinata il Ministero degli Affari Esteri aveva reso noto di essersi attivato per agevolare il rientro in Italia delle due connazionali,  che potrebbe avvenire a bordo di due voli diversi, a causa della mancata disponibilità di posti sullo stesso aeromobile.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

Torna su
BariToday è in caricamento