Truffa sui fondi pubblici, chiesto processo per sei Degennaro

L'inchiesta riguarda una presunta truffa ai danni dello Stato. Secondo l'accusa, tre aziende riconducibili al gruppo, sarebbero riuscite a ottenere in modo illecito un finanziamento pubblico di 23 milioni

Il pm della Procura di Bari Isabella Ginefra ha chiesto il rinvio a giudizio per sei componenti della famiglia Degennaro, tra le 18 persone coinvolte nell'ambito di un'inchiesta condotta dalla Guardia di finanza su una presunta truffa aggravata ai danni dello Stato.

La truffa riguarderebbe presunti finanziamenti pubblici nell'ambito di attività turistico-alberghiere ottenuti in maniera illecita dagli indagati. In particolare, tre aziende riconducibili al gruppo Degennaro, avrebbero ottenuto un finanziamento pubblico a fondo perduto di 23 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo sarebbe avvenuto, secondo gli inquirenti, attraverso il trasferimento di fondi nello stesso circuito societario e grazie ad una rete di movimentazioni bancarie all'interno di societa'-satellite. L'inchiesta parti' nel 2008. I reati ipotizzati nei confronti dei 18 indagati sono la truffa aggravata ai danni dello Stato e il falso ideologico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri nel Barese: smantellata banda, undici arresti

  • Giovane assalita da gruppetto di ragazze per le strade dell'Umbertino: "Erano quindici contro una"

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Incidente sulla Statale 16, moto urta tir e finisce sull'asfalto: centauro travolto da auto e ferito

  • Fiumi di droga nel Barese, il capo gestiva il sistema dal carcere: acquirenti 'attesi' nella palazzina in centro a Mola

Torna su
BariToday è in caricamento