Trentacinque nuovi ricercatori per l'Università di Bari: il Ministero approva piano straordinario

Il Miur ha adottato la misura che, rispetto al 2018, vede 10 figure in più da assumere. Uricchio: "Premiata la qualità della ricerca nel nostro ateneo"

L'Università di Bari potrà contare su 35 nuovi ricercatori: il Miur ha infatti adottato il Piano Straordinario che vede l'ateneo barese tra i primi posti nel Mezzogiorno, migliorando il risultato del 2018, quando vennero attribuiti 25 ricercatori di tipo B.

Risultato positivo per "il miglioramento della qualità della ricerca"

L'Ateneo spiega che il risultato è dipeso anche dal miglioramento della valutazione della qualità della ricerca, aumentato di ben 10 punti. Tra gli altri fattori positivi, anche il numero di immatricolati (in crescita)  e iscritti in corso (in netta diminuzione i fuori corso). In una nota, il rettore Felice Antonio Uricchio ha espresso "pieno apprezzamento per il nuovo piano del  MIUR che consente un importante investimento di risorse in favore di giovani studiosi che consentiranno di sostenere l'offerta formativa e promuovere la ricerca di qualità".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

  • Rissa in strada al Libertà, intervengono le Forze dell'ordine: "Bottiglie di vetro usate come armi"

  • Furto notturno nella stazione di servizio: ladri in fuga dalla polizia si schiantano contro recinzione

Torna su
BariToday è in caricamento