Vaccini obbligatori per gli alunni pugliesi, le linee guida della Regione per il nuovo anno scolastico

Per iscriversi asili e scuole materne sarà obbligatorio vaccinare i bambini. Sanzioni pecuniarie, invece, nel caso si tratti di ragazzi delle scuole dell'obbligo, fino a 16 anno

Si avvicina l'inizio del nuovo anno scolastico, e, di conseguenza, l'obbligo, sancito dal decreto legge convertito il 7 giugno scorso, di effettuare, per bambini e ragazzi fino ai 16 anni, 10 vaccinazioni previste nell'elenco del provvedimento. La Regione Puglia, d'intesa con l'Ufficio Scolastico regionale e in collaborazione con i dipartimenti di prevenzione delle Asl e della società che gestisce l'anagrafe vaccinale regionale, sta mettendo a punto un sistema per incrociare gli elenchi degli alunni iscritti con i dati già nel sistema informativo regionale, in modo da verificare gli alunni in regola, con profilassi da completare, o non in regola con gli obblighi vaccinali, differenziandoli rispettivamente in codici verdi, gialli e rossi. Il sistema a regime, informa la Regione, "consentirà alle scuole di avere i dati in tempo reale (le scuole hanno l’obbligo di comunicare all’ASL, entro il 31 ottobre di ogni anno, le classi nelle quali sono presenti più di due alunni non vaccinati), alle famiglie di evitare la presentazione della documentazione, agli ambulatori vaccinali di procedere con lettera di invito alla chiamata attiva e gratuita di tutti i non vaccinati".

I termini di scadenza della documentazione

I vaccini, infatti sono essenziali per l'iscrizione all'asilo nido, alla scuola materna e ai servizi integrativi, compresi quelli privati. Senza la documentazione idonea, da presentare entro il 10 settembre 2017, non sarà possibile né iscrivere, né frequentare la struttura scolastica. Per quanto riguarda le scuole dell'obbligo, fino al 16mo anno di età, l'adempimento o meno delle vaccinazioni non ne preclude l'iscrizione ma i genitori andrebbero incontro a sanzioni pecuniarie. In questo caso, il termine ultimo per presentare la documentazione relativa alle scuole dell'obbligo è il 31 ottobre 2017.

Le 10 vaccinazioni obbligatorie

In via permanente: la vaccinazione anti-poliomielitica, la vaccinazione anti-difterica, la vaccinazione anti-tetanica, la vaccinazione anti-epatite B, la vaccinazione anti-pertosse, la vaccinazione anti-Haemophilus Influenzae tipo b. In via temporanea: la vaccinazione anti-morbillo, la vaccinazione anti-rosolia, la vaccinazione anti-parotite, la vaccinazione anti-varicella. Per ulteriori informazioni, il Ministero ha predisposto il numero gratuito 1500, disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 16, a cui risponderanno medici esperti del Ministero della Salute.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

  • Un nuovo McDonald's a Bari: al via le selezioni online per il personale, 80 posti disponibili

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

  • Pistola in pugno, assaltano negozio e fuggono con l'incasso di mille euro: padre e figlio in manette a Corato

Torna su
BariToday è in caricamento