Scritte con la vernice spray: ancora imbrattato il lungomare di San Girolamo

Dopo le sedute, è toccato alla pavimentazione del nuovo waterfront. La rabbia del sindaco Decaro: "Chi si comporta così non ama la propria città e il proprio futuro"

Il messaggio, scritto a caratteri cubitali con la vernice spray nera, campeggia sulla pavimentazione chiara del nuovo lungomare di San Girolamo, ancora una volta preso di mira dai vandali di turno. Soltanto poche settimane fa, infatti, era toccato alle sedute: imbrattate di scritte e disegni e poi ripulite.

Questa volta a stigmatizzare il gesto è stato anche il sindaco Antonio Decaro, che ha mostrato lo 'sfregio' in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook: "Chi ha scritto questo messaggio odia il posto in cui vive - commenta amaro il sindaco - E odia tutti noi, che siamo suoi concittadini. Sporcare la propria città, sporcare un luogo come questo, il lungomare di San Girolamo, uno spazio che i cittadini stanno aspettando da oltre trenta anni, vuol dire fregarsene di tutto e di tutti. E anche fregarsene di se stessi. Perché chi si comporta in questo modo, non vuole bene nemmeno al proprio futuro". "Noi cancelleremo quella scritta - prosegue il primo cittadino - come facciamo sempre. Ma non ci stancheremo di gridare, ogni giorno, la nostra indignazione. Che è grande, quanto è grande l'amore per la nostra città".

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

  • "C'è un feto nel cassonetto" a Carbonara, i Carabinieri ritrovano resti organici: sono interiora di animali

Torna su
BariToday è in caricamento