Colpo nella notte in via Argiro: rubati gli alberelli

Il presidente della Nona Circoscrizione non ne può più: "Ho i filmati delle telecamere piazzate sulla strada e sono pronto a portarli agli inquirenti". I malviventi sarebbero due quarantenni bianchi. Hanno portato via tre arbusti che saranno a breve ripiantumati

Ladri di alberelli in azione nel nuovissimo salotto pedonale e buono della città: via Argiro. E Ferorelli non ne può più. Il presidente della Nona Circoscrizione ora è stufo e ha deciso di portare i filmati delle videocamere private di sorveglianza direttamente nelle mani degli inquirenti. “Adesso basta - è deciso-. Oggi pubblicherò sulle mie pagine di Facebook il video dei delinquenti che hanno rubato gli alberelli". Il perchè è subito detto: "Voglio che i baresi li possano vedere in faccia”. Insomma, il numero uno dei rioni San Nicola e Murat, propone, prima di tutto, una sorta di gogna mediatica per i delinquenti. Poi è convintissimo di fare giustizia e presentare i filmati agli organi competenti.

La storia. Stando alla denuncia dell'esponente cittadino del Pdl, pare che stanotte due uomini, di carnagione bianca, all’apparenza 40enni e con tanto di strumenti idonei, abbiano spiantato tre alberelli dalle fioriere di via Argiro ad angolo con via Putignani e via Dante, arbusti che hanno un valore commerciale compreso tra i 100 e i 150 euro e che "già il giorno del posizionamento delle fioriere tentarono di rubare".

Agitatissimo, Ferorelli dice: "In quell'occasione, ci fu un tentativo di espianto all’angolo con via Dante e trovammo un alberello per terra. Questo dimostra che c’è proprio qualcuno che ha la volontà di rubarli. Ma io li denuncio”.

Così, per risolvere al più presto il problema e per assicurare i ladruncoli alla giustizia, il presidente si è procurato le immagini delle videocamere private di sorveglianza piazzate nella nuova strada pedonale ed è pronto a portare il filmato ai carabinieri. Poi ha minacciato di mettere i filmati sulla sua pagina del social network. Sembra che nelle immagini "non si vedano persone o auto di passaggio per l’angolazione delle telecamere. N