Natale e shopping, c'è anche via Manzoni: "Risposte positive"

L'associazione dei commercianti della storica strada del Libertà cerca di reagire alla crisi con un cartellone di appuntamenti e iniziative tra arte, spettacolo e degustazioni: "L'Amministrazione comunale ci sta supportando molto. Anche noi siamo in Centro"

"In questi giorni abbiamo avuto risposte positive. Sappiamo la situazione ma ce la stiamo mettendo tutta per far rinascere via Manzoni". Sono proprio i commercianti della storica strada del quartiere del Libertà, a reagire alla crisi che ormai attanaglia da tempo un delle vie più note per lo shopping. Il Natale può diventare (come lo è stato per altre zone della città), una chance per risollevarsi: l'associazione dei negozianti di via Manzoni ha allestito un ricco cartellone di appuntamenti dal 28 novembre alla Vigilia tra concerti, degustazioni, sfilate di auto d'epoca, e iniziative per i bambini, oltre all'albero di Natale in piazza Risorgimento.

Fino all'Epifania, invece, i vari esercizi ospiteranno una mostra di pittura con opere dell'artista Cristina Cara che ha coinvolto anche i bimbi della Scuola Garibaldi in un laboratorio-concorso di quadri realizzati dagli alunni: "E' una vera e propria galleria tra i negozi - spiega Patrizia Lucamante, neopresidente de 'I Commercianti di via Manzoni' -. Quest'anno, abbiamo voluto fare qualcosa di più per incentivare lo shopping con promozioni e sconti dedicati nei negozi identificati dalle locandine. La strada e le vie limitrofe sono illuminate dalle luci natalizie e i negozi saranno aperti ogni giorno fino al 24, domeniche comprese. Cerchiamo di incuriosire il pubblico e vorremmo ci fosse maggiore interesse. Siamo nel centro della città e meritiamo un occhio di riguardo. L'Amministrazione comunale, in questo senso, ci sta supportando tantissimo e li ringraziamo".

C'è però ancora tanto da fare per invertire la rotta: "Bisognerebbe - afferma Lucamante - approntare un progetto di riqualificazione. In via Manzoni vorremmo vi fossero punti di aggregazione, biblioteche, luoghi per associazioni e punti info collegati, ad esempio, alle attività sportive, coinvolgendo magari architetti per un concreto restyling". Un percorso magari coordinato, per ritornare a vedere qualche serranda aperta in più. Si parte dal Natale, ma il progetto è a medio-lungo termine: "Abbiamo entusiasmo e volontà - conclude Lucamante -. L'anno scorso, ad esempio, non avevamo praticamente organizzato nulla. E' anche attraverso un cartellone come questo che si può pensare di far ripartire via Manzoni e sono certa che ci riusciremo". 

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento