Isole verdi su via Sparano, c'è il sì della Giunta: "Panchine, alberi e luci", a breve i lavori

Approvata la perizia si attende l'ultimo via libera del Ministero, poi i lavori delle intersezioni potranno cominciare da via Principe Amedeo. Sì anche alla variante per il cantiere principale: costi aumentati di 420mila euro

E' arrivato l'atteso via libera per realizzare le 'intersezioni verdi' alla nuova via Sparano, ovvero le aree attrezzato dotate di panchine e alberi agli incroci della strada per eccellenza dello shopping cittadino, il cui restyling è cominciato nel 2016. La Giunta comunale ha infatti approvato due delibere riguardanti il cantiere, che definiscono meglio anche costi e opere da realizzare.

Come saranno gli incroci 'verdi'

Le nuove intersezioni green costeranno 1,5 milioni di euro in più, delle quali 222mila recuperate dal ribasso d'asta e il resto da oneri di urbanizzazione: nei mesi scorsi sono stati approntati i progetti che hanno ricevuto il via libera dagli uffici tecnici comunali. Le 'isole' attrezzate saranno dotate di spalliere, grandi fioriere con alberature, verde ornamentale, impianto d'irrigazione e illuminazione dedicata con, ovviamente, la pavimentazione di raccordo a quella di via Sparano. I lavori cominceranno dall'incrocio con via Principe Amedeo non appena arriverà il via libera del Ministero all'utilizzo del ribasso d'asta. Da COmune fanno sapere che potrebbe essere questione di pochi giorni.

Aumentati i costi complessivi del restyling

L'altra delibera approvata, invece, riguarda la variante in corso d'opera dell'intero restyling, lievitato di 420 mila euro recuperata, comunque, utilizzando il ribasso d'asta rispetto ai 4,6 milioni stanziati inizialmente. I costi sono aumentati per numerose variabili intervenute in questi mesi di lavori, dall'interruzione allo smantellamento del cantiere in occasione dei lavori del G7 e il successivo ripristino dello stesso, fino all’acquisto di nuove basole da collocare sull’asse centrale di piazza Umberto, poiché rispetto a quanto previsto, non sono state ritrovate le vecchie sotto via Sparano. Gli operai hanno sono dovuti intervenire maggiormente anche per i lavori riguardanti le intercapedini.

Il cantiere sarà completato in autunno

“La variante approvata oggi - commenta l'assessore Giuseppe Galasso - modifica anche gli interventi previsti nelle aree agli incroci con via Sparano, estendendone la superficie per consentire l’installazione delle fioriere rivisitate nella forma e nelle dimensioni e degli arredi  alla luce delle richieste dei cittadini. Questi interventi saranno realizzati direttamente dall’azienda esecutrice del cantiere principale secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Gli interventi ricompresi nella variante, per la maggior parte già eseguiti,  hanno comportato anche un piccolo allungamento dei tempi di cantiere, stimabili in 120 giorni oltre i 400 previsti. In ogni caso, tutti i lavori si concluderanno entro il prossimo autunno, come già annunciato più volte”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • "Autovelox a Santa Caterina", la voce corre su social e smartphone. La Polstrada: "Nessuna comunicazione ricevuta"

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

  • Furto notturno nella stazione di servizio: ladri in fuga dalla polizia si schiantano contro recinzione

Torna su
BariToday è in caricamento