Riqualificazione Japigia, i fondi volano via. Ncd: "Colpa della Circoscrizione"

Il quartiere perde un finanziamento di 95mila euro per mettere a posto i marciapiedi nella zona 'vecchia' del quartiere e le panchine di Torre a Mare. Sgambati: "L'assemblea si è riunita troppo tardi". Risponde Carnimeo: "Rimedieremo rivolgendoci al Comune"

"La Circorscrizione Japigia ha perso 95mila euro riguardanti il Peg 2013 da utilizzare per gli arredi urbani" da destinare alla manutenzione dei marciapiedi, in particolare su viale Japigia e alla sostituzione delle panchine a Torre a Mare. Ad affermarlo è il consigliere circoscrizionale di Nuovo Centro Destra, Claudio Sgambati nel rivelare quella che lui definisce una "insostenibile leggerezza natalizia". Il Comune, con la Ripartizione Ragioneria, fissava per il 9 dicembre il termine ultimo per l'invio della richiesta di nuovi mutui che dovevano essere corredati dei relativi progetti, dei quali, secondo l'esponente di Ncd, "non vi sarebbe traccia".

I fondi sono stati stanziati il 13 dicembre con l'approvazione del Peg da parte della Giunta comunale. La Circoscrizione però, si è riunita solo il 23 dicembre: troppo tardi, poichè un solo giorno dopo l'Epifania, è arrivata, sulla scrivania del presidente Giorgio D'Amore, la notifica, da parte del dirigente della Ripartizione Infrastrutture del Comune di Bari, della perdita dei fondi. Nella mail, il direttore della Ripartizione, l'architetto Vito Bivacco specifica di "non avere ricevuto le decisioni dei Consigli circoscrizionali in tempi utili per la redazione dei progetti e relativa approvazione da parte della giunta ed inoltro delle richieste di mutuo" alla Cassa Depositi e Prestiti. Il problema non riguarderebbe, dunque, solo la V Circoscrizione. Intanto però l'opposizione in via Archimede si fa sentire : "Anche questa volta, insomma - chiosa Sgambati - la distrazione e il pressapochismo l’hanno fatta da padrone".

La V Circoscrizione, pur prendendo atto della situazione, non si dà per vinta. Il vicepresidente Nico Carnimeo propone di recuperare la somma perduta "chiedendo la realizzazione dei lavori direttamente all'amministrazione centrale", nell'ambito di una riqualificazione di viale Japigia e "dell'abbattimento di ulteriori barriere architettoniche", come già richiesto proprio dall'Ente di quartiere, non nuovo a situazioni di questo tipo come nel 2011, quando si votò 'contro' la realizzazione di scivoli per disabili: "Li ritengo - dice Carnimeo - lavori urgenti, quindi ci rivolgeremo direttamente al Comune". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è il 'paziente 1' in Puglia: era tornato dalla Lombardia, ora è in isolamento in ospedale

  • Due baresi morti nel terribile incidente di Mottola: le vittime sono tre, altrettanti i feriti di cui uno in gravi condizioni

  • Panico da Coronavirus, l'ordine degli psicologi in Puglia lancia l'allarme: "State lontani dai social, veicolano solo terrore"

  • Cinque casi sovrapponibili al coronavirus in Puglia, scatta il censimento per chi arriva dalle regioni del contagio

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

  • A Santa Caterina apre il nuovo Parco Commerciale: dal 28 febbraio l'inaugurazione dei primi maxi store

Torna su
BariToday è in caricamento