Violenta studentessa 19enne sul treno Lecce-Bologna: arrestato 40enne

L'uomo è finito ai domiciliari: era stato bloccato dalla Polizia nella stazione di Ostuni. Ad allertare gli agenti il capotreno del convoglio

La Polizia ha arrestato un 40enne originario di Bari, accusato di violenza sessuale ai danni di una studentessa 19enne che ha presentato denuncia.

L'episodio, segnalato alla stazione ferroviaria di Ostuni, si sarebbe verificato sul treno partito da Lecce e diretto a Bologna. Dopo essere stato individuato e arrestato, l'uomo è stato collocato ai domiciliari.

L'intervento degli agenti è scattato nella mattinata di giovedì scorso, quando è arrivata una richiesta d’intervento presso la stazione ferroviaria di Ostuni per una aggressione subita da una donna sul treno proveniente da Lecce e diretto a Bologna. La segnalazione perveniva attraverso la sala operativa della Polizia Ferroviaria del compartimento di Bari, a sua volta allertata dal capotreno. Immediatamente sopraggiunti sul posto, i poliziotti del Commissariato di Ostuni e della Polizia Ferroviaria di Bari, dopo aver agito in modo da evitare la fuga del responsabile, lo hanno individuato e condotto in ufficio, dove è stato arrestato poiché ritenuto responsabile di aver compiuto plurimi atti sessuali contro la volontà ed in danno della persona offesa. Gli operatori dalla Polizia di Stato intervenuti hanno subito garantito l’assistenza ed il sostegno psicologico alla ragazza vittima del brutto episodio.

(La notizia su BrindisiReport)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Riecco Checco Zalone: ecco il manifesto di 'Tolo Tolo, il film al Cinema dal 1 gennaio 2020

  • Isabella, la Monica Bellucci di Molfetta che ha rubato il cuore all'ex tronista Francesco Monte: "E' speciale perché è normale"

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

  • Trovato morto nelle acque di Palese: per i familiari Roberto è stato ucciso, per la Procura incidente o malore

Torna su
BariToday è in caricamento