Internet per tutti, arriva il wi-fi gratuito in due nuove aree di Bari

In piazza del Ferrarese e in corso Vittorio Emanuele è già possibile collegarsi gratuitamente ad internet per un'ora al giorno. Entro la fine dell'anno saranno pronte dieci nuove aree wi-fi

“L'accesso a internet per tutti è ormai un diritto che non si può più negare”. Con queste parole oggi nella Sala Murat in Piazza Ferrarese il sindaco di Bari Michele Emiliano ha presentato insieme all'assessore all'innovazione tecnologica Mara Giampaolo, la copertura wi-fi per due nuove piazze della città di Bari. A distanza di un anno dall'inaugurazione dell'hotspot di Parco 2 Giugno oggi anche Corso Vittorio Emanuele (da Piazza Libertà a Piazza Chiurlia) e piazza del Ferrarese forniranno la copertura internet gratuitamente. Per accedere al servizio basta connettersi alla rete “Bari wireless” e seguire i passaggi per l'iscrizione del proprio portatile, smartphone o tablet.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Basterà fornire un numero di cellulare e una password per poter navigare su internet un'ora al giorno. “Presto sarà  possibile esteso il tempo fino a due ore – spiega l'assessore che poi risponde alle polemiche passate sul malfunzionamento del wi-fi nel parco 2 Giugno – Il malfunzionamento di quell'area wi-fi era dovuto al furto di una antenna molto costosa che era posta sopra la ludoteca del parco e che ora Fastweb ha provveduto a ripristinare”.

“Navigare per cercare informazioni fa parte ormai della nostra vita quotidiana – ha spiegato Emiliano -  e l'amministrazione comunale sta puntando molto su un progetto che non costa nulla al cittadino e al comune ed è qualcosa che può garantire un minimo di connessione per tutti. La connessione ad internet è ormai diventata importante come la libertà stessa e senza connessione oggi non sarebbe possibile tutelare certi diritti. Ci sarebbe bisogno di inserirla tra i diritti costituzionali”

La creazione delle aeree wi-fi è stata possibile grazie alla sponsorizzazione del Consorzio interuniversitario Caspur, della rivista Wired e della società Unidata che hano fornito gli access point, una collaborazione che sembra destinata a proseguire sentendo le parole dell'assessore che ha annunciato entro la fine dell'anno l'apertura di 10 nuove aree wi-fi dislocate su tutto il territorio del comune di Bari e con un'attenzione particolare ai quartieri più periferici

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

Torna su
BariToday è in caricamento