Ztl a Bari vecchia, telecamere in arrivo ai varchi di accesso

Da mercoledì 19 ottobre entreranno in funzione le telecamere per controllare gli accessi alla Ztl del borgo antico. Previsti incontri con residenti e commercianti della zona per chiarire orari e modalità di funzionamento del sistema di controllo

Dalla prossima settimana furbetti della Ztl e automobilisti distratti che circolano in centro dovranno stare molto più attenti. A partire da mercoledì 19 ottobre entreranno in funzione le telecamere del sistema di controllo della Ztl nel borgo antico. Il sistema riguarderà inizialmente solo alcuni dei varchi (Strada Porto Nuovo - accesso a Piazza San Pietro; Via Filippo Corridoni - accesso a Piazza Chiurlia; Vico San Benedetto - strada Caserma dei Carabineri; Via Genovese - prolungamento area pedonale Via Venezia), per poi essere esteso anche agli altri accessi.

Grazie alla presenza delle telecamere sarà possibile rilevare automaticamente il transito dei veicoli, individuando con facilità, in base alla lettura della targa, le autovetture sprovviste di autorizzazione o che accedono alla Ztl al di fuori delle fasce orarie consentite (soprattutto nelle ore notturne, come rilevato durante la fase di sperimentazione).

Con il nuovo sistema invece l'accesso notturno alla Ztl (dalle ore 21 alle ore 6 nei giorni feriali) sarà consentito solo ai residenti, mentre i non residenti potranno transitare nella Ztl solo dalle 6 alle 21 per raggiungere le aree di sosta a pagamento interne alla Città Vecchia.

La presenza delle telecamere non comporterà invece nessun cambiamento per i residenti. Saranno autorizzati all'ingresso tutti i veicoli in possesso del contrassegno ZTL e ZSR-D per la città vecchia rilasciati dall'AMTAB le cui targhe sono state già inserite nella "lista bianca" del sistema di controllo. I possessori del contrassegno ZSR-D, però, possono solo entrare e non parcheggiare all'interno della ZTL, contrariamente ai possessori del contrassegno ZTL che invece possono parcheggiare negli spazi loro riservati.

L'accesso sarà naturalmente consentito a tutti i diversamente abili in possesso del "contrassegno arancione" che dovranno comunicare il numero del "contrassegno arancione" e la targa dell'autovettura utilizzata, al numero verde (gratuito anche chiamando dai telefoni cellulari) indicato sui cartelli di ogni singolo varco.

Nei prossimi giorni, comunque, saranno organizzati degli incontri con residenti e commercianti della zona per chiarire meglio gli orari e le modalità di funzionamento del sistema di controllo delle telecamere, già modificate nei mesi scorsi dopo gli incontri del comitato di monitoraggio per venire incontro alle esigenze dei cittadini del quartiere.

"Creare e far rispettare gli spazi dove pedoni e ciclisti ed in particolare i bambini possono passeggiare senza essere assediati dalle auto è una battaglia di civiltà per una città sempre più a misura d'uomo" ha dichiarato il Consigliere incaricato alla Mobilità Antonio Decaro.

Per il Presidente della IX Circoscrizione Mario Ferorelli "finalmente si avvia a completamento il riordino del traffico e della sosta a Barivecchia - i residenti con l'avvio delle telecamere non avranno nulla da temere e invece si porrà fine all'invasione dei mezzi non autorizzati nel centro storico".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • "Autovelox a Santa Caterina", la voce corre su social e smartphone. La Polstrada: "Nessuna comunicazione ricevuta"

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

  • Furto notturno nella stazione di servizio: ladri in fuga dalla polizia si schiantano contro recinzione

Torna su
BariToday è in caricamento