Lavoratori 'Case di cura riunite' occupano la cattedrale di Bari

Questa mattina i lavoratori dell'ex gruppo sanitario in cassa integrazione da 18 anni hanno occupato la cattedrale di Bari in segno di protesta "Aspettiamo risposte concrete anche perché viviamo con 420 euro al mese, quando arrivano"

Un centinaio di lavoratori dell'ex gruppo sanitario privato in convenzione 'Case di cura riunite' (Ccr) ha occupato stamattina la cattedrale di Bari. La protesta, afferma Vito Matinelli, presidente del 'Comitato di lotta permanente invisibili in mobilita'', continuerà fino a quando non ci saranno "risposte certe sul nostro futuro", dopo 18 anni di attesa. "Siamo stanchi del disinteresse di tutte le istituzioni. Abbiamo trovato un muro di gomma - spiega Matinelli - da parte di Regione, Comune, prefettura, task force e parlamentari: invece di darci una mano, queste persone non fanno altro che allontanare la vertenza reale.

Stanno rubando il futuro ai nostri figli. Ora aspettiamo risposte concrete anche perché viviamo con 420 euro al mese, quando arrivano". "Abbiamo deciso di occupare la Cattedrale - conclude - per più giorni e abbiamo portato anche le coperte. Questà è la nostra ultima spiaggia". Il gruppo sanitario Ccr è stato attivo a Bari fino agli anni Novanta, quando fu travolto dalle inchieste della magistratura barese. Il suo fondatore, Francesco Cavallari, dopo l'arresto patteggiò 16 anni fa una condanna a 22 mesi di reclusione per associazione mafiosa e subì la confisca di tutti i suoi beni per un valore di circa 350 miliardi di lire. Successivamente tutti i suoi coimputati, componenti dei clan mafiosi che avrebbe favorito, sono stati assolti in modo definitivo. Per questo motivo Cavallari ha annunciato che chiederà la revisione del processo a suo carico.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Efficienza di spesa e servizi nei capoluoghi, Bari nelle ultime posizioni: è 48esima su 52 città

  • Politica

    Sostegno al candidato leghista da parte dell'assessore Di Gioia, pronta la mozione di sfiducia da sei consiglieri

  • Attualità

    Dalle Tecniche ortopediche al Data Science, l'Università lancia sei nuovi corsi di laurea

  • Attualità

    Scoperta la targa dedicata alla granduchessa di Russia Elizaveta Feodorovna: "Su suo impulso nacque la Chiesa russa di Bari"

I più letti della settimana

  • Pesciolini d'argento in casa: cosa sono e come difendersi

  • Trema la terra nel Nord Barese: scossa di terremoto avvertita anche a Bari, gente in strada

  • Traffico di droga sull'asse Verona-Bari: colpita 'cellula' del clan Di Cosola, 19 arresti

  • Colpo all'alba in via Dante: furto nella gioielleria Gabriella Trizio

  • Terremoto nel Nord Barese, sospesi treni sulla Bari-Foggia. Stop anche al traffico delle Fal

  • Associazione mafiosa, droga, armi: al via processo ai clan Capriati e Diomede-Mercante, 90 imputati

Torna su
BariToday è in caricamento