Aeroporti di Puglia: bilancio in positivo per il 2010

Aeroporti di Puglia chiude il bilancio del 2010 con un utile di 750.005 euro. Un risultato dovuto in particolare all'incremento del traffico passeggeri legato al potenziamento dei collegamenti low cost

Si è tenuta ieri l'Assemblea degli Azionisti di Aeroporti di Puglia S.p.A., chiamata a deliberare sul bilancio consuntivo relativo al 2010. Si è trattato di un anno positivo per l'azienda, che ha conseguito un utile di esercizio di 750.005 euro, pur in un contesto generale caratterizzato da una difficile situazione economica e da eventi straordinari che hanno interessato da vicino il trasporto aereo, come la nube vulcanica che la scorsa primavera ha stravolto il regolare andamento del traffico aereo continentale.

Il buon risultato conseguito da Aeroporti di Puglia, ha spiegato l'amministratore unico Domenico Di Paola, è legato soprattutto all'aumento del traffico passeggeri, che è stato del +27% sull'intero sistema aeroportuale regionale, a fronte di incrementi medi del 7% a livello nazionale. Tale crescita e' stata il frutto di una strategia aziendale che ha puntato soprattutto sullo sviluppo dei collegamenti "low cost" su rotte nazionali ed internazionali, e sulla promozione turistica della Puglia fatta attraverso gli stessi siti delle compagnie aeree.

A ciò si è aggiunto l'impegno per migliorare i collegamenti tra gli scali aeroportuali e le diverse città pugliesi: da Brindisi, Foggia e Taranto sono stati potenziati i servizi su gomma, è stato attivato un collegamento tra l'Aeroporto di Bari ed il Gargano, mentre prosegue la realizzazione della bretella ferroviaria con tra la stazione di Bari centrale e l'aerporto di Palese.

Presente anche l'assessore regionale alla Mobilità Guglielmo Minervini, che a proposito della crescita del turismo incoming legato al potenziamento dei voli low-cost, ha sottolineato l'impegno della Regione per potenziare i collegamenti dagli aeroporti pugliesi alle grandi città e località turistiche, insieme all'obiettivo strategico della promozione mirata della Puglia nei mercati di riferimento raggiunti dai collegamenti aerei.

Guarda ancora oltre il governatore Nichi Vendola, anch'egli intervenuto all'assemblea dei soci, che sulla buona performance di Aeroporti di Puglia ha commentato:  “Vogliamo lavorare su operazioni nuove e importanti, vogliamo costruire vettori nuovi che consentano ad Aeroporti di Puglia di poter essere libera dai vincoli del bilancio regionale nella progettazione del proprio futuro. Il nostro obiettivo oggi è mettere in sicurezza questo tesoro che è l’economia del volo con tutto quello che comporta, vogliamo blindare il futuro di Seap nel caso in cui un domani, sfortunatamente la regione Puglia non potesse finanziare un’ulteriore implementazione importante dei voli”.
 

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

Torna su
BariToday è in caricamento