ANGI incontra: intervista a Maria Rita Costanza Cofondatore Macnil GT Alarm - Gruppo Zucchetti

Prende vita il Vivaio Digitale, un luogo dove crere e far crescere talenti sviluppando l'economia digitale e la cultura di impresa, e lo fa prendendo ispirazione da quel luogo che ha dato vita ai giganti dell'hi-tech e dell'innovazione.

Dalla Silicon Valley alla Murgia Valley Fabio Biccari New Business Manager della dfarm e membro del direttivo di ANGI - Associazione Nazionale Giovani Innovatori incontra Mariarita Costanza Co-Founder e CTO di Macnil del gruppo Zucchetti per parlare della nascita di un sogno.

Abbiamo letto e ascoltato tanto della sua vita e siamo rimasti colpiti della sua determinazione. Quale è l'evento che ancora oggi ripensa e che le da forza per affrontare i momenti difficili.

In realtà io parlerei al plurale, di eventi che mi danno la forza di andare avanti alzando sempre di più l’asticella, si tratta di giornate come questa, 15/03/2019, inaugurazione della nuova sede Macnil e del Vivaio Digitale, nelle quali si hanno conferme, tante conferme che la strada percorsa fino ad allora è quella giusta. Sono queste conferme, questi successi che spingono e invogliano ad andare avanti, sempre dritto verso la meta.
 

Quali sono secondo lei i requisiti che deve avere un'azienda per affrontare il mercato oggi.

La Macnil è nata circa vent’anni fa, oggi il mercato è completamente differente rispetto ad allora ed è in continuo cambiamento. Una nostra chiave di successo è stata sicuramente la resilienza, la capacità di resistere ed adattarsi ai cambiamenti a volte anche traumatici. Credo che una delle più importanti caratteristiche che un’azienda oggi debba avere sia proprio questa, oltre alla capacità di pensare in grande a mercati globali.
 

Oggi Innaugurate la nuova sete di Macnil nel contesto della Murgia Valley. Cosa è per lei e quali obiettivi avete?
 

Oggi è una giornata importante per Macnil, ma non solo, per la Puglia, per il Sud e per l’Italia intera. Siamo riusciti a concentrare a Gravina in Puglia circa 600 ospiti, le più importanti Banche Nazionali, investitori, Università pubbliche e private, c’era anche qualche esponente del MIT di Boston, Istituzioni locali e nazionali, stampa nazionale, aziende importanti di carattere nazionale e locale, clienti importanti nazionali ed europei. Avevamo la sala convegni della nuova sede gremita di ospiti. E’ la conferma che “nulla è impossibile”, che anche il Sud sa e può dare un valido contributo alla valorizzazione dell’intero Paese. La nostra mission oggi è che il nostro sia un modello che altre aziende vogliano emulare, che in zona artigianale a Gravina in Puglia, altre costruzioni abbandonate (per via della crisi del salotto) possano essere ristrutturate e possano insediarsi altre aziende ospitate come startup o PMI nel nostro Vivaio Digitale. L’uomo decide le sorti di un territorio e noi pensiamo di poter contribuire alle sorti del nostro territorio.
 

Sappiamo che ha supportato molte startup. Quale consiglio vuole dare ai giovani innovatori.
 

Il consiglio più grande che spesso trasmetto ai giovani startupper è quello di sognare e di credere nel loro sogno. Perseguire un sogno richiede costanza, perseveranza e sacrificio, ma regala tante piccole soddisfazioni e stimoli ad andare avanti alzando sempre di più l’asticella. Veder nascere e crescere la propria azienda è una delle esperienze più entusiasmanti, la cosa importante è avere una squadra che condivida con te il sogno perché da soli non si va da nessuna parte.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Green

    Il porta a porta 'invade' i quartieri San Paolo e Stanic: al via la distribuzione dei bidoncini per i rifiuti

  • Cronaca

    La dea bendata bacia un ex pescatore a Mola: Gratta e Vinci da 100mila euro trovato tra i rifiuti

  • Cronaca

    Muore soffocato durante il pranzo di Pasqua: tragedia a Monopoli

  • Attualità

    Bifest e Gran premio di Bari nello stesso week-end, stop alle auto in centro: le limitazioni previste

I più letti della settimana

  • Muore soffocato durante il pranzo di Pasqua: tragedia a Monopoli

  • Schianto sulla provinciale Monopoli-Alberobello: scontro auto-moto, muore centauro 55enne

  • Auto si ribalta sulla Molfetta-Terlizzi: muore una ragazza

  • Week-end di Pasqua e Pasquetta 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Scontro tra auto sulla statale 16: traffico rallentato in direzione sud

  • Chiude un altro negozio storico di via Sparano: dopo 94 anni addio alla gioielleria Trizio Caiati

Torna su
BariToday è in caricamento