Salvataggio Banca Popolare di Bari, il premier Conte: "Per ora nessuna necessità di intervenire"

Lo ha affermato il termine al margine dell'Eurosummit. Ieri erano circolate voci su un possibile intervento del Governo con un decreto legge per inquadrare la cornice normativa su cui eventualmente operare

"Al momento non c'è nessuna necessità di intervenire con nessuna banca". Ad affermarlo è presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso di un incontro con i giornalisti al termine dell'Eurosummit di Bruxelles rispondendo a una domanda sull'ipotesi salvataggio della Banca Popolare di Bari, dopo le voci circolate ieri, su un possibile intervento del Governo con un decreto legge per inquadrare la cornice normativa su cui eventualmente operare.

Il possibile salvataggio, inoltre, dovrebbe prevedere una ricapitalizzazione della controllata di Invitalia per intervenire. Resta anche il dilemma della bocciatura da parte della Ue sugli incentivi fiscali alle aggregazioni delle banche del Sud, che potrebbero essere considerati aiuti di Stato. Ieri, invece, è arrivata la notizia che la Banca Popolare di Bari ha avviato un'azione di responsabilità contro l'ex amministratore delegato dell'istituto di credito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Sete da cammello e notte insonne dopo aver mangiato la pizza: perchè succede?

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Tenta di attraversare con le sbarre in chiusura, auto resta bloccata al passaggio a livello

Torna su
BariToday è in caricamento