Crediti inesigibili considerati come sicuri: nuove indagini della Procura sulla Banca Popolare di Bari

E' quanto sospettano i magistrati che hanno avviato un nuovo filone d'inchiesta sulla presunta cattiva gestione dell'istituto di credito, commissariato dallo scorso dicembre

La Banca Popolare di Bari avrebbe concesso crediti a decine di società consapevole della loro inesigibilità, ma certificandoli nei bilanci come sicuri e senza prevedere adeguate coperture: è quanto sospettano i magistrati della Procura di Bari che hanno avviato un nuovo filone d'inchiesta sulla presunta cattiva gestione dell'istituto di credito, commissariato dallo scorso dicembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è escluso che possa essere aperto un ulteriore fascicolo con l'ipotesi di reato del falso in bilancio. In questi giorni vi sarebbero nuovi accertamenti su concessioni di crediti a società, anche in dissesto, con riferimento ai quali nei bilanci non sarebbe stato previsto un adeguato "patrimonio di garanzia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come proteggersi dal contagio del ''Coronavirus'': le mascherine, i disinfettanti e le abitudini igieniche

  • Pensionato multato al Libertà, Decaro gli telefona dopo la ramanzina: "Sbagliato comportarmi così ma doveva restare a casa"

  • Party di compleanno per i 18 anni nonostante i divieti coronavirus: in casa arriva la Polizia, scattano multe salatissime

  • "Non abbiamo più spazio nei cimiteri, dovete rispettare le regole", lo sfogo di Decaro nella diretta social: "Così non ne usciamo più"

  • Primo decesso per Coronavirus a Modugno, il dolore del sindaco Magrone: "Una sconfitta di tutti"

  • Tredici casi di coronavirus nella residenza per anziani Villa Giovanna: tamponi anche ad altri ospiti

Torna su
BariToday è in caricamento