Approvata la rettifica al bilancio 2018 della Banca Popolare di Bari: "Perdite per 420 milioni"

Il Cda dell'istituto di credito ha confermato ulteriori variazioni sui crediti per circa 23 milioni. Presentata una lista di 6 candidati per il Consiglio, da valutare nella prossima assemblea dei soci

Il Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Bari "a seguito di ulteriori evidenze informative acquisite dopo la precedente approvazione del progetto di bilancio al 31 dicembre 2018 del 12 e 13 giugno, ha riesaminato il progetto deliberando la contabilizzazione di ulteriori rettifiche su crediti per circa 23 milioni". Complessivamente, prosegue l'istituto bancario barese, "la perdita netta consolidata dell'esercizio 2018 si fissa a 420,2 milioni e i ratio patrimoniali di Gruppo si rideterminano al 7,19% per quanto concerne il CET1 ratio ed il Tier One ratio e al 9,46% per il Total Capital Ratio".

BpB, in una nota, aggiunge che "sulla base di un'approfondita analisi del presupposto della continuità aziendale, il CdA della Banca ha avuto modo di deliberare una serie di iniziative strategiche ad hoc, in parte già realizzate, che si innestano nel quadro delle nuove linee strategiche della Banca predisposte in un'ottica di mantenimento di adeguati livelli di redditività e di patrimonializzazione". La banca, inoltre, ha cominciato a effettuare le prime valutazioni in merito al Decreto Crescita approvato dal parlamento, che contiene norme per l'aggregazione degli istituti di credito con sede al Sud. BpB, infine, ha presentato una lista di 6 candidati per il Cda la cui nomina sarà al centro dell'assemblea dei soci del 20 e del 21 luglio prossimi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Nessuna chiusura per la Saicaf, l'azienda: "Trasferimento sede in via Oberdan e riorganizzazione produttiva"

Torna su
BariToday è in caricamento