Piano per il lavoro, parte il bando per i lavoratori stagionali

A disposizione un budget di 800mila euro in incentivi alle imprese per l'assunzione regolare di lavoratori nelle attività turistiche stagionali. I datori di lavoro riceveranno fino a 1800 euro per ciascun dipendente assunto a tempo determinato per più di tre mesi e full time

Parte oggi il nuovo bando del Piano straordinario per il Lavoro varato dalla Regione a maggio. A beneficiare degli incentivi regionali saranno questa volta le imprese operanti nel settore turistico.
Il nuovo bando prevede infatti un budget di 800mila euro da destinare alle imprese che assumano con contratto regolare un lavoratore stagionale. Per usufruire dell'incentivo, il contratto a tempo determinato deve avere una durata superiore ai tre mesi ed essere full time. In questo modo i datori di lavoro potranno ottenere dalla Regione un contributo di 600 euro al mese per ogni mensilità successiva alla terza, fino ad un massimo di 1.800 euro per dipendente assunto.

L'incentivo ha quindi un duplice obiettivo: da una parte favorire l'emersione del lavoro nero, offrendo alle imprese un supporto economico in cambio della regolarizzazione del rapporto di lavoro; dall'altra allungare la durata dei contratti e favorire la riassunzione dei lavoratori di stagione in stagione.

LE CONDIZIONI - Per essere ammesse al bando, le assunzioni dovranno essere (o essere state) effettuate necessariamente nel territorio della Puglia in un periodo che va dal 1° maggio 2011 fino al 31 dicembre 2011.

Altra condizione necessaria è che le imprese dovranno essere assolutamente in regola sotto ogni profilo a cominciare dalle norme che regolano i rapporti di lavoro. Potranno partecipare all’avviso le imprese, le cooperative, i consorzi di piccole e medie imprese con sede legale o produttiva nel territorio della Regione Puglia che operano nel settore turistico e che assumono personale con contratto di lavoro a tempo determinato di durata superiore a tre mesi e full time da impiegare in attività stagionali in qualsiasi momento dell’anno.

Per i lavoratori la condizione necessaria è la residenza in Puglia ad eccezione dei lavoratori extracomunitari per i quali è richiesto almeno il domicilio nel territorio regionale. Le nuove assunzioni, ovviamente, non possono riguardare soci o amministratori della società (a meno che non si tratti dei soci lavoratori di cooperative), né parenti entro il terzo grado) del datore di lavoro.

La domanda potrà essere inviata a partire da oggi, 23 giugno 2011, con raccomandata A.R. o portata a mano alla Regione Puglia – Servizio Politiche per il Lavoro, via Corigliano n.1 – 70123 Bari. Tutte le informazioni su http://www.sistema.puglia.it/.
 

Potrebbe interessarti

  • Abitano tra le vostre lenzuola, lo sapevate? Sono gli acari della polvere

  • Estate 2019 tra cibo e cultura: sagre, festival e manifestazioni di Bari e provincia

  • Puntura di medusa: cosa fare e...cosa non fare

  • Come pulire il vetro del forno: i consigli per eliminare lo sporco ostinato

I più letti della settimana

  • Moto prende fuoco dopo l'impatto con un'auto: giovane centauro muore sulla Statale 16

  • Assalto armato a furgone portavalori sull'A14, scoperto il covo della banda: refurtiva recuperata, due arresti

  • Schianto sulla ex provinciale 54 vicino al Nuovo San Paolo: auto sul guardrail, un morto

  • Morto dopo scontro auto-moto sulla statale 16, sui social il dolore per Fabio: "Eri speciale, ora sei il nostro angelo"

  • Schianto in Tangenziale, almeno un ferito: auto si ribalta, coinvolto pulmino. Traffico in tilt e rallentamenti

  • Giornata da incubo sulla statale 16: auto fuori strada in direzione nord

Torna su
BariToday è in caricamento