Chiusura domenicale supermercati, anche la Lidl aderisce. I sindacati: "Fondamentale l'intervento della Regione"

Il gruppo faceva parte di quel 20% di aziende che non avevano deciso di chiudere le porte nei festivi, con il rischio di creare grossi assembramenti all'esterno, già registrati ieri nella provincia

C'è anche la Lidl tra le aziende che hanno deciso la chiusura domenicale dei propri supermercati. A comunicarlo è la segretaria della Filcams CGIL Puglia, Barbara Neglia, dopo che negli scorsi giorni si erano create tensioni con i lavoratori per la decisione di non aderire al blocco festivo dei punti, che avrebbe salvaguardato sia lavoratori, sia clienti, visto che queste aperture rischiano di creare assemblamenti di persone in poco tempo. Già ieri, infatti, in molti supermercati di Bari e provincia erano state registrate code all'ingresso per le persone che volevano fare la spesa, una situazione contraria ai provvedimenti anti Covid-19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla questione è poi intervenuto anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che ha convinto l'azienda a rispettare la chiusura, come avverrà per gran parte della rete della Grande Distribuzione. "Lo dovevamo ai lavoratori ed alle lavoratrici che instancabilmente garantiscono, con il loro lavoro, l'approvvigionamento di beni primari a tutta la comunità" ricorda Barbara Neglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commando assalta tir pieno di prodotti alimentari e sequestra autista: caccia ai malviventi

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Lutto nel mondo dello spettacolo: è morta Matilde Lomaglio, volto barese della tv negli anni '80

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento