"Il Libertà non è un quartiere morto", commercianti e residenti di via Manzoni incontrano l'assessore Palone

Il dibattito, aperto al pubblico, si terrà domani, 26 febbraio, alle 10 al civico 297 di via Principe Amedeo

Via Manzoni

Nuove idee per rilanciare il commercio in via Manzoni, dove sempre più negozi abbassano le saracinesche per sempre. Dopo l'iniziativa di gennaio, l'assessore comunale al Commercio Carla Palone torna ad incontrare i commercianti del rione Libertà, questa volta di domenica. 

L'iniziativa "Prospettive e suggestioni per via Manzoni", organizzata dai Giovani democratici e ospitata domani, 26 febbraio, alle 10 in via Principe Amedeo, vede la partecipazione, oltre all'assessore, anche della segretaria Giovani democratici Bari città Elietta Noviello, del responsabile sviluppo territoriale Giovani democratici Antonio Antro, di Alessandro Montecalvo per Arca - centro di iniziativa democratica - e Luca Langella di Pop hub. 

"Noi non crediamo che il Libertà sia un quartiere morto - spiega Montecalvo - non ci sono da celebrare lutti ma anzi c'è da unirsi per superare il momento sfavorevole. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di organizzare l'incontro di domenica, così tutti i commercianti potranno partecipare e anche i cittadini potranno fornirci le loro idee per la rinascita della zona".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Vigilessa 'stagionale' arrestata a Bari: è stata trovata con 50 grammi di eroina

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • 24enne "brutalmente" violentata e minacciata di morte da una gang (forse parte di una setta): chiesti 12 anni al "capo"

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Terremoti e rischio tsunami, nel passato maremoti tra Bari e il Gargano. "Adriatico una casa in cui spostiamo sempre i mobili"

Torna su
BariToday è in caricamento