Emergenza Covid-19 e imprese in crisi, l'appello di Confcommercio Bari-Bat: "Sospendere subito tributi locali"

La richiesta inoltrata dal presidente Alessandro Ambrosi ai sindaci delle due province: "Le imprese non vogliono fermarsi, ma in queste condizioni non potranno andare avanti per molto"

La Confcommercio Bari-BAT, ha inviato ai sindaci dei comuni della provincia di Bari, Barletta-Andria-Trani la richiesta di provvedimenti straordinari a favore delle imprese, imprescindibile motore economico del territorio, come la sospensione immediata dell’obbligo di pagamento dei tributi locali e degli adempimenti fiscali non dipendenti da termini fissati dal legislatore nazionale.

"Le conseguenze delle misure adottate da Governo e Regione per contenere la diffusione epidemiologica del Coronavirus sono insufficienti per la gravità che la pandemia sta rilevando - si legge nella lettera a firma del presidente Alessandro Ambrosi - Le imprese della provincia di Bari e di Barletta – Andria – Trani non si vogliono fermare; ma in queste condizioni non possono certo andare avanti per molto data la straordinaria emergenza sanitaria che sta provocando una crisi economica senza precedenti.  Ci appelliamo a Lei, egregio Signor Sindaco, ed a tutta l’Amministrazione Comunale, affinché in aggiunta alle decisioni prese in merito dal Governo, possiate trovare soluzioni temporanee legale al pagamento dei tributi di competenza comunale e di altre misure che possano venire incontro alle difficoltà del momento per dare respiro immediato alle imprese. Tanto, al fine di arginare le difficoltà e consentire alle stesse di rimanere in attività. Attendiamo un riscontro, nella certezza che la S.V. si attiverà, se già non lo ha fatto, a porre in essere tutte le iniziative necessarie per arginare la crisi in atto". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le imprese del terziario- aggiunge Ambrosi -  sono fondamentali per la stessa sopravvivenza del territorio, occorre, quindi, fornire loro un aiuto concreto che impedisca il tracollo di migliaia di attività ed il conseguente venir meno di migliaia di posti di lavoro. E’ innegabile come le imprese del terziario rappresentino l’anima della città: il blocco improvviso e drammatico di questo settore produttivo equivale a sancire il crollo dell’intero territorio. Confcommercio confida, quindi, nella responsabilità e nella immediata vicinanza delle amministrazioni locali alle proprie imprese e nell’attuazione di interventi concreti e straordinari volti al sostegno economico delle attività presenti sul territorio".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commando assalta tir pieno di prodotti alimentari e sequestra autista: caccia ai malviventi

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Lutto nel mondo dello spettacolo: è morta Matilde Lomaglio, volto barese della tv negli anni '80

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento