Fontana (Confindustria Bari/Bat): “Le aziende pugliesi non sono seconde a nessuno e possono crescere ancora unendo capitale umano e giuste metodologie”

Un appuntamento inedito in cui imprenditori e manager hanno scoperto concretamente, analizzando casi reali di successo, come far crescere i propri risultati attraverso cambiamenti di processo, prodotto/servizi, organizzazione e strategia e nuovi comportamenti individuali e di team.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Un appuntamento inedito in cui imprenditori e manager hanno scoperto concretamente, analizzando casi reali di successo, come far crescere i propri risultati attraverso cambiamenti di processo, prodotto/servizi, organizzazione e strategia e nuovi comportamenti individuali e di team. Bari 3 settembre – “Le imprese pugliesi non sono seconde a nessuno e hanno grandi potenzialità di crescita che potranno essere sfruttate appieno unendo il nostro capitale umano con l’aiuto di metodologie mirate all’innovazione e alla gestione del cambiamento come quelle presentate nell’incontro di oggi”. Così il presidente di Confindustria Bari/BAT Sergio Fontana nel corso dell’evento appena concluso e intitolato: “L’abitudine al cambiamento - Come far crescere il business in maniera sostenibile e duratura” organizzato da Confindustria Bari BAT in collaborazione con la società di consulenza Lenovys, fondata dall’ingegnere barese Luciano Attolico e inserita dal Financial Times nel ranking “FT1000” che racchiude le 1000 aziende europee indipendenti con il maggior tasso di innovatività e crescita organica. Gli esperti Lenovys hanno sottolineato come le aziende pugliesi abbiano un grande potenziale in termini di crescita e innovazione ma necessitino di un metodo strutturato che le aiuti ad accendere il motore del cambiamento nei propri collaboratori e a rendere sostenibile e duraturo nel tempo il cambiamento. Lenovys, che opera anche in Puglia dalla propria sede di Bari, da diversi anni si occupa di aiutare le aziende a generare innovazione “ad alto impatto”, mirata cioè a introdurre sul mercato prodotti e servizi innovativi, prima dei concorrenti per un vantaggio competitivo sostenibile e duraturo nel tempo. Nel corso dell’evento sono state illustrate agli imprenditori e manager presenti alcune storie di successo relative ad imprese che sono cresciute grazie ad una abitudine al cambiamento e ad una sua gestione ottimale in termini di processi, persone e strumenti. Un risultato non scontato se si pensa che, nel corso dell’ultimo decennio, il 75% delle aziende che ha intrapreso un progetto di cambiamento non ha raggiunto i risultati attesi proprio per l’assenza di un metodo strutturato utile ad esempio a individuare le abitudini negative in azienda e a sostituirle con pratiche virtuose. “Siamo molto felici della risposta di Confindustria Bari/BAT e delle aziende pugliesi a questo evento che abbiamo organizzato proprio per dare il nostro contributo alla crescita di un territorio nel quale operiamo direttamente e che possiede realtà imprenditoriali piccole e medie di grande interesse – ha dichiarato Filippo Petrera, Master Lenovys – In un mondo che evolve in modo estremamente rapido, la gestione del cambiamento è un elemento fondamentale per il successo di qualsiasi realtà aziendale ed è per questo che abbiamo ritenuto partire dai casi di successo e presentare un metodo che permetta alle imprese pugliesi di rispondere in modo ottimale alle molteplici sfide del mercato”

Torna su
BariToday è in caricamento