Folla all'Ikea, l'azienda chiarisce: "Previsto numero limite per gli ingressi, finora a Bari misura non è stata necessaria"

Dopo la denuncia dei sindacati, in una nota l'azienda fa chiarezza sulle modalità di accesso agli store e assicura: "Rigoroso monitoraggio dei flussi in entrata e in uscita per non superare il valore massimo di clienti"

Folla e caos nello store Ikea nei primi giorni della Fase 2? In una nota, l'azienda risponde alla denuncia lanciata nei giorni scorsi dalla Cgil, assicurando che in tutti i negozi viene assicurato un controllo degli accessi, facendo chiarezza anche sulla situazione dello store barese.

“In tutti i nostri store in Italia - si legge nella nota - abbiamo messo in atto tutte le misure necessarie a tutela delle persone che hanno e avranno accesso ai nostri negozi, oltre ad un controllo rigoroso del numero di visitatori per garantire il rispetto delle distanze di sicurezza, grazie anche alla presenza di personale dedicato in diverse aree dei negozi.  In particolare, le misure includono: uno speciale protocollo di pulizia e disinfezione degli spazi; misurazione della temperatura corporea di co-worker e clienti; raccomandazioni sanitarie esposte in tutti gli store, che informano i clienti in merito alle precauzioni di sicurezza legate al distanziamento sociale e ad altre misure quali la sanificazione delle mani; mascherine e guanti monouso a disposizione di tutti i co-worker; guanti monouso per i clienti.  Attuiamo inoltre - garantisce l'azienda - un rigoroso monitoraggio dei flussi in entrata e in uscita, attraverso un contatore digitale che ci consente di non superare il valore massimo di clienti che può essere presente contemporaneamente all’interno degli store".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella nota Ikea precisa inoltre che il numero degli ingressi in negozio prevede un limite massimo, che però finora non sarebbe mai stato superato neppure a Bari. "In accordo con il contingentamento e la regolamentazione degli accessi - si legge nel comunicato - in coerenza con le normative vigenti, abbiamo ridotto il numero degli accessi consentiti in store. Qualora venisse raggiunta la soglia massima, gli ingressi verrebbero temporaneamente sospesi e riattivati solo dopo il deflusso di un numero sufficiente di clienti tale da poter garantire nuovi ingressi mantenendo i valori di capienza fissati. Ad oggi in nessuno store di IKEA Italia, Bari incluso, è stato necessario attivare questa misura di sicurezza relativa al numero del limite delle persone in Store".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri nel Barese: smantellata banda, undici arresti

  • Giovane assalita da gruppetto di ragazze per le strade dell'Umbertino: "Erano quindici contro una"

  • Incidente sulla Statale 16, moto urta tir e finisce sull'asfalto: centauro travolto da auto e ferito

  • Fiumi di droga nel Barese, il capo gestiva il sistema dal carcere: acquirenti 'attesi' nella palazzina in centro a Mola

  • La lite condominiale finisce a colpi di coltello: donna ferita alle braccia

Torna su
BariToday è in caricamento