Settemila pannelli solari sul tetto: Ikea punta sulle energie rinnovabili

Un investimento da venti milioni di euro per l'installazione di settemila pannelli solari sul tetto dello stabilimento barese: l'impegno di Ikea per l'energia solare, insieme ad un progetto per il recupero dei rifiuti

Investe sulla sostenibilità energetica ed ambientale l'Ikea nello stabilimento di Bari. Con un investimento costato circa venti milioni di euro l'azienda svedese ha deciso di installate sul tetto del suo edificio ben 6.847 moduli fotovoltaici.

Un investimento cospicuo a favore delle energie rinnovabili, di cui si è venuto a sapere grazie alla pubblicazione del sesto report che presenta tutte le attività condotte nell'anno commerciale 2010 nell'ambito della responsabilità ambientale, sociale e delle risorse umane. E il 2010 è stato un anno davvero favorevole per l'Ikea di Bari, che ha chiuso l'esercizio 2010 con un incremento di fatturato del 4,7 per cento rispetto all'anno precedente con un flusso di visitatori di circa 2,5 milioni.

Per quel che riguarda le risorse umane, l'organico è rimasto stabile con preponderanza della tipologia part time per il 61,33 per cento. Il 54 per cento dei dipendenti Ikea e il 37 per cento della classe manageriale è donna. Molto si è fatto per migliorare le competenze del personale, con l'erogazione di 4.435 ore di formazione. Il 97 per cento dei dipendenti ha partecipato all'annuale indagine di clima, segnando un indice di soddisfazione pari al 753 e ponendo Ikea Bari al sesto posto tra tutti i negozi italiani.

Nell'ambito della responsabilità ambientale e sociale, l'iniziativa dei pannelli solari non è l'unica degna di nota. Molte le attività rivolte al sociale con partnership con Save The Children, Unicef e Medici senza frontiere,  mentre sono stati realizzati due importanti progetti con la Fondazione Giovanni Paolo II e la cooperativa sociale "Lavoriamo Insieme- onlus". Per l'ambiente, oltre ai pannelli fotovoltaici, l'impegno profuso ha portato alla riduzione del quantitativo di rifiuti prodotti e al recupero dell'82 per cento dei rifiuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri nel Barese: smantellata banda, undici arresti

  • Giovane assalita da gruppetto di ragazze per le strade dell'Umbertino: "Erano quindici contro una"

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Incidente sulla Statale 16, moto urta tir e finisce sull'asfalto: centauro travolto da auto e ferito

  • Fiumi di droga nel Barese, il capo gestiva il sistema dal carcere: acquirenti 'attesi' nella palazzina in centro a Mola

Torna su
BariToday è in caricamento