Investimenti straordinari per 637 milioni di euro sulle reti: il progetto illustrato dal presidente di Aqp, Simeone Di Cagno Abbrescia, al presidente di Ance Puglia, Nicola Bonerba

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

AQP è impegnata in uno straordinario piano di investimenti per circa 637 Mln di Euro per la ottimizzazione delle reti ed il recupero delle perdite che richiede l’impiego delle migliori energie e delle tecnologie più avanzate. Di questo si è parlato, nel corso di un cordiale incontro tra il Presidente di Acquedotto Pugliese, Simeone di Cagno Abbrescia, affiancato dalla Dr.ssa Francesca Portincasa, Coordinatore Operativo, e il Presidente di ANCE Puglia, Nicola Bonerba, accompagnato dai rappresentanti delle organizzazioni provinciali dell’ANCE Puglia. Compito della nuova struttura ipotizzata dall’azienda idrica, controllata da Acquedotto Pugliese, sarà la pianificazione, progettazione, gestione degli appalti per gli interventi di sostituzione ed ammodernamento delle reti, nonché delle attività di procurement e di project management. “La scelta gestionale assicurerà” - ha chiarito il Presidente di Acquedotto Pugliese, Simeone di Cagno Abbrescia - il ricorso al sistema delle imprese, anche di quelle locali. AQP è da sempre azienda che promuove lavoro e sviluppo nel territorio e nel solco della sua migliore tradizione intende operare anche nel futuro. Al termine dei lavori previsti, i Comuni coinvolti usufruiranno di un servizio di qualità migliore e di reti più efficienti a totale beneficio dell’ambiente e delle comunità servite – ha concluso il Presidente di AQP”. “Ben venga questa iniziativa di AQP in grado di rendere più efficiente la distribuzione di una risorsa così preziosa come quella idrica – ha confermato il presidente di Ance Puglia Nicola Bonerba - se, come garantito durante l’incontro, l’attività della newco non andrà a sottrarre lavoro alle aziende del territorio, concentrandosi sugli aspetti progettuali e gestionali degli appalti. Per questo, auspichiamo che sia mantenuto l’impegno di suddividere gli interventi in lotti funzionali, per consentire la partecipazione ai bandi delle imprese locali. L’incontro – ha aggiunto Bonerba – testimonia il confronto propositivo e trasparente da sempre in essere tra Ance e AQP, uno dei più grandi soggetti appaltatori della nostra regione”.

Torna su
BariToday è in caricamento