Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Centro Convenienza a rischio chiusura, il futuro di 15 famiglie appeso a un filo: "Non abbiamo notizie dall'azienda"

Gli stipendi mancano ormai da tre mesi: ciascun lavoratore deve ricevere circa 6mila euro. Che vanno moltiplicati per 15, ovvero il numero di dipendenti - receptionist e addetti vendita - del negozio di arredi 'Centro Convenienza' di Santa Caterina a Bari, che presto potrebbero finire licenziati.

 

È a rischio chiusura, infatti, il megastore barese, anche se di notizie (e soprattutto date) ufficiali dall'azienda siciliana non ne arrivano. Eppure se ci si affaccia nel punto vendita, è impossibile acquistare i mobili, visto che nessun addetto è attualmente in servizio.

Questa mattina i lavoratori sono in sit-in davanti al negozio, insieme al sindacato Uiltucs, che li sta seguendo in questa fase delicata. "Da aprile abbiamo iniziato a capire che qualcosa non andava - spiegano i lavoratori - ma dall'azienda è sempre stato detto che tutto si sarebbe risolto. Invece ora ci ritroviamo così".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento