Taxi fermi in piazza Prefettura, anche a Bari la protesta contro il governo

I conducenti tornano a manifestare contro le liberalizzazioni e "una presunta e miope apertura del mercato che non tiene conto dei diritti degli operatori"

I tassisti tornano a protestare anche a Bari. Da questa mattina e fino alle 22 i conducenti sospenderanno il servizio, aderendo ad uno sciopero indetto a livello nazionale.

Da questa mattina i conducenti hanno dato vita ad un sit-in in piazza Libertà, mentre domani dovrebbero essere ricevuti dal sindaco Decaro. Alla base della protesta, ancora una volta, le misure adottate dal governo per il riordino del settore, che secondo i rappresentanti della categoria favorirebbero concorrenti come Uber (il servizio di trasporto automobilistico privato che mette in collegamento diretto passeggeri e autisti tramite un'app).

In un volantino che spiega le ragioni della protesta, i tassisti parlano di una "destrutturazione e svendita da parte del governo del servizio taxi, per una presunta e miope apertura del mercato, che non tiene conto dei diritti degli operatori del settore e della qualità del servizio, a discapito degli utenti". I rappresentanti di categoria denunciano "il tentativo da parte del governo di liberalizzare e cambiare la natura propria del servizio pubblico non di linea (taxi e Ncc), mettendolo in mano alle multinazionali, sottraendo le competenze a Regioni ed enti locali". Per Ruggero Colangiuli, rappresentante 'Radio Taxi' Bari, il settore soffre sempre di più la concorrenza di app e servizi privati: "Siamo compatti - spiega - affinchè questa discriminazione termini. Ci sono norme da rispettare. Un servizio pubblico va effettuato attraverso autorizzazioni e licenze che per molti sono costate sacrifici e investimenti".

Per tutta la durata dello sciopero saranno comunque garantiti i servizi minimi essenziali nei posteggi di aeroporto, stazione, policlinico, via Omodeo e piazza Massari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Aggressione dopo il corteo antirazzista al Libertà, sequestrata la sede di Casapound

  • Politica

    Primarie del Centrodestra per le Comunali, il 14 primo tavolo per le regole: mano tesa a Forza Italia

  • Attualità

    Primi fiocchi di neve nel Barese: la magia della Murgia imbiancata

  • Cronaca

    Le mani del clan Capriati sul porto: chieste 24 condanne

I più letti della settimana

  • Finisce con la vettura contro un albero, muore un automobilista. Moglie ricoverata in codice rosso

  • Armi usate per la guerra tra i clan ed estorsioni ai commercianti baresi: 14 persone fermate

  • Guerra tra i clan in città ed estorsioni, blitz dei Carabinieri: i nomi dei 14 fermati

  • Checco Zalone pronto a tornare sul grande schermo: il nuovo film tra immigrazione ed ironia

  • Guerra tra clan baresi per ''controllare" il quartiere Madonnella: 13 persone in manette

  • Padre e figlio uccisi in due agguati al Libertà, otto a processo: chiesti sei ergastoli

Torna su
BariToday è in caricamento