Studentesse del Politecnico fanno rinascere un antico monastero abbandonato: ecco il progetto di Roberta, Antonella, Angela e Francesca

Ieri a Ostuni è stato presentato il lavoro svolto dalle ragazze, tre originarie della provincia barese e una di Andria, per trasformare in Scuola di alta formazione un ex convento dei padri carmelitani

Le studentesse e il Politecnico

Restaurare un antico monastero dei carmelitani, per trasformarlo in una scuola di alta formazione. È il progetto pensato da quattro studentesse del Politecnico di Bari: Roberta Lamorgese (di Capurso), Antonella Magistro (Acquaviva delle Fonti), Angela Pepe (Acquaviva delle Fonti) e Francesca Strippoli (Andria).

La loro idea di riqualificazione dell'ex convento dei padri carmelitani e della chiesa attigua di Maria Santissima del Monte Carmelo di Ostuni, edificato nel 1400, è stato illustrato ieri pomeriggio a Ostuni, nella sede della chiesa di Maria Santissima del Monte Carmelo, alla presenza della loro tutor Maria Antonietta Catella e di Rossella de Cadilhac, docente di restauro architettonico presso il dICAR del Politecnico di Bari, che ha supervisionato il lavoro del team tutto femminile.

Diverse le analisi delle diverse forme di degrado nell'immobile abbandonato da anni, che nei secoli ha ospitato religiosi e pellegrini da e per la Terra Santa; cambiando pelle nella seconda metà dell’800, quando diventò orfanotrofio femminile; per poi ospitare anche le truppe di passaggio nell’ultimo conflitto. Le studentesse del quarto anno hanno così analizzato i danni strutturali, quelli causati dall’azione degli agenti naturali e quelle delle azioni antropiche, per poi elaborare una proposta di conservazione e valorizzazione consona all’antica vocazione dei luoghi: una 'Scuola di Alta Formazione in Restauro, Conservazione e Lavorazione dei Materiali Lapidei' legata alla tradizione delle costruzioni a secco e dei materiali lapidei di quell’area geografica.

Il lavoro di progettazione del restauro, racchiuso in tre volumi arricchiti da numerose tavole esposte nel contesto ecclesiale, ha particolarmente colpito anche il sindaco di Ostuni, Guglielmo Cavallo, e due assessori della Giunta, che hanno assicuratoo un approfondimento del caso al Priore della Confraternita del Carmelo, Domenico Palmieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Grave incidente tra due auto: morti un uomo e una donna. Deceduto anche il loro cagnolino

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • L'arsenale dei Parisi-Palermiti-Milella in un anonimo appartamento di Japigia. Chili di cocaina pronti per i clan di tutta la città

  • Le orecchiette di Bari vecchia finiscono sul New York Times: in prima pagina il "crimine della pasta"

Torna su
BariToday è in caricamento