Riecco finalmente il mercato di Casamassima: controllo della temperatura all'ingresso e obbligo mascherine

I cittadini non si sono fatti sfuggire l'occasione e sono ritornati a fare acquisti tra le bancarelle del mercato. Buona la prima, soddisfatti clienti e ambulanti. 

"Con il vostro aiuto ripartiamo in sicurezza". Con questi auspici questa mattina, sotto un sole cocente, è ripartito il mercato di Casamassima dopo un lockdown per l'emergenza sanitaria da Covid-19 Coronavirus durato più di due mesi e mezzo.

Affluenza nel segno della responsabilità, delle nuove norme da adottare e da rispettare. A partire dalle postazioni segnate per ambulanti e clienti, dalla distanza tra una persona e l'altra di un metro e dall'igienizzazione delle mani. Obbligo di mascherina e controllo della temperatura all'ingresso. Gli ambulanti devono disinfettare gli oggetti e le superfici di uso comune, 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I cittadini non si sono fatti sfuggire l'occasione e sono ritornati a fare acquisti tra le bancarelle del mercato. Buona la prima, soddisfatti clienti e ambulanti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

Torna su
BariToday è in caricamento