Reindustrializzazione ex Om Modugno, i sindacati scrivono a Decaro: "Reinserire i lavoratori con Porta Futuro"

Nella nota, Ugl Metalmeccanici chiede di usufruire dei tirocini formativi pensati dal job center barese per reimpiegare anche i 22 lavoratori che non saranno assunti da Selectika

Riallocare attraverso il programma di 'Porta Futuro' i lavoratori dell'ex Om non coinvolti dal piano di reintegro di Selectika. A chiederlo è il sindacato Ugl Metalmeccanici, che già durante il tavolo regionale in cui si discuteva del futuro dello stabilimento modugnese chiuso per fallimento, aveva cercato rassicurazioni sui 22 cassaintegrati che non sarebbero rientrati nel piano di reindustrializzazione del sito.

Il progetto 'Porta futuro' a Bari, ricordiamo, prevede l'attivazioni di tirocini formativi per i disoccupati, a cui si è aggiunto il bando BA29 specificamente pensato per i giovani nella fascia di età 16-29 anni. Nella lettera indirizzata al sindaco della Città metropolitana, Antonio Decaro, scrivono: "Siamo con la presente a richiedere la possibilità di attivare un progetto che possa favorire e consentire il reinserimento nel mondo del lavoro di questi lavoratori pugliesi che hanno perso il lavoro otto anno orsono e che non percepiscono alcun sostegno economico da 18 mesi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Tenta di attraversare con le sbarre in chiusura, auto resta bloccata al passaggio a livello

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

Torna su
BariToday è in caricamento