Eataly Bari si rinnova: le 'Cucine del mercato' sbarcano nel capoluogo, spazi rimodulati su un solo piano

A presentare la trasformazione dello store enogastronomico in Fiera del Levante, è stato il ceo di Eataly, Francesco Farinetti. "Bari fulcro di internazionalizzazione di persone, know how e prodotti"

La location resta la stessa, ma cambia il concetto di cucina. Eataly Bari si rinnova con una nuova offerta enogastronomica nei suoi locali affacciati sul lungomare Starita, a San Girolamo. Rimodulati gli spazi, ora concentrati su un solo piano, per offrire prodotti dalla filosofia semplice: 'La campagna va in città, e i pescatori sbarcano nel cuore di Bari' è il claim scelto dall'azienda fondata da Oscar Farinetti.

nuovo eataly bari DSCF9787 copia-2

Le novità

Tra le novità la possibilità di vivere le due terrazze con affaccio diretto sul mare tutti i mesi dell’anno grazie ad una copertura che le rende accessibili con tutte le condizioni climatiche e grazie ad una carta che propone colazioni di metà mattina, pranzi, aperitivi e cene. Arriva a Eataly Bari anche la novità delle Cucine del Mercato, la formula che consente di accedere al meglio di tutta l’offerta gastronomica di Eataly, dalla pizza alla pasta, dagli antipasti al dolce fino alle oltre 600 etichette della ricchissima ed ampliata enoteca che conta oltre 100 etichette di vini rosati per raccontare la viticoltura pugliese e l’offerta nazionale ed estera di vini in rosa.

Arriva inoltre “Dal banco alla tavola”, la possibilità di scegliere direttamente dal banco della macelleria o della pescheria ciò che si desidera venga cucinato al momento e servito al tavolo attraverso l’abilità di cuochi esperti che possono consigliare cotture e abbinamenti per carni, pesci e crostacei da combinare scegliendo tra ciò che di meglio offre il mercato ogni giorno, compresa l’offerta del banco dei salumi e formaggi. Un omaggio al tradizionale “fornello” pugliese che Eataly Bari vuole celebrare facendolo diventare una possibilità concreta nel pieno confort del ristorante di Eataly e nella piena sicurezza ed igiene alimentare. Il tutto a due passi dal centro di Bari. Anche i prezzi di mercato e ristorazione sono stati oggetto di analisi ed oggi sono più democratici: dai 4.50 € della Margherita Eataly – il cui lancio della nuova ricetta è previsto con un evento esclusivo di “giro pizza” fino ad esaurimento posti il 28 maggio – ai 7.50 € dello Spaghetto Eataly al pomodoro, dai 2 € del panzerotto fritto al momento ai 12 € del fritto di calamari e gamberi firmato Gagang.

A presentare ieri la nuova area, è stato l'attuale ceo di Eataly, Francesco Farinetti. "Il valore del capitale gustativo si esprime nella collezione di prodotti e quindi di produttori che la Puglia in modo straordinario continua a proporre attraverso Eataly Bari - spiega Facchinetti - Circa un migliaio di prodotti pugliesi sono stati selezionati per il circuito Eataly Italia e per quello di Eataly mondo, composto in totale da 39 store. Lo store barese è fulcro di internazionalizzazione di persone, know how e prodotti".

nuovo eataly bari DSCF9106 copia-2

Potrebbe interessarti

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

  • ''La Uascèzze''

I più letti della settimana

  • Domatore ucciso dalle tigri, la titolare del circo: "Non è stato sbranato, ferita accidentale"

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento