Sciopero dipendenti Amtab, alta adesione e mezzi fermi: "Non tagliate il premio di produttività"

Mattinata di agitazione per i lavoratori dell'azienda di trasporto pubblico barese. Fino: "Ripristinare i premi. Basta con gli sprechi aziendali". Il centrodestra: "Pullman rotti e non sicuri"

Circa "l'ottanta percento" dei lavoratori Amtab ha preso parte, questa mattina, allo sciopero proclamato dalle sigle Cisas e Confail e al quale hanno preso parte gli autisti del turno 8.30-12.30, operai e ausiliari della sosta. Numerosi mezzi non hanno effettuato le corse con disagi per i pendolari. I lavoratori si sono dati poi appuntamento davanti a Palazzo di Città, spiegando le ragioni della protesta, dovuta al taglio dell'indennità di produzione prevista dal nuovo contratto: "A giugno scorso - spiega Pompeo Fino, vicesegretario nazionale Confail - non abbiamo firmato il documento perché riteniamo le riduzioni una vera espropriazione da parte dell'azienda nei confronti dei dipendenti. Non accettiamo le decurtazioni in base ad ogni eventi 'di malattia' fino all'azzeramento dell'indennità di produzione al quarto episodio poiché spesso gli autisti lavorano in condizioni difficili e anche con problemi fisici. Suamo scesi in piazza anche per le pessime condizioni dei mezzi: se ci fosse un controllo riteniamo che solo una decina, su 120, sarebbero idonei a circolare. Chiediamo, inoltre, una revisione del taglio dell'indennità di produzione per i lavoratori che usufruiscono della legge 104, per l'assistenza dei familiari, e anche per chi va a donare il sangue". Fino contesta anche l'operato del presidente Franceco Lucibello: "In 19 mesi ha concesso 136 promozioni a nostro avviso inutili, con costi del personale lievitati di 1,6 milioni di euro. Le deleghe del personale a nostro avviso dovevano essere date al Cda e non al presidente".

Con i lavoratori, davanti Palazzo di Città, anche alcuni esponenti del centrodestra, dal deputato Antonio Distaso, al consigliere regionale Mimmo Damascelli e a quelli comunali Fabio Romito e Filippo Melchiorre: "Lo sciopero dei dipendenti Amtab - ha affermato quest'ultimo in una nota - sancisce il fallimento politico di Antonio a Decaro. I dipendenti sono stati i primi sponsor politici dell'elezione a sindaco. Pullman rotti e non sicuri,corse saltate e dirigenti per nulla attenti alla gestione delle risorse umane sono la cifra di un'azienda allo sbando totale".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      'Rivoluzione' porta a porta, a maggio si comincia con Santo Spirito: in arrivo kit e bidoncini

    • Cronaca

      Filmato mentre faceva sesso con l'amante in azienda: due indagati per diffamazione

    • Cronaca

      San Nicola 2017, il sorteggio dei pescherecci: la statua sarà trasportata da 'Nicolaus'

    • Cronaca

      Torricella, viaggio nel parco giochi colpito dai vandali. I residenti: "Pericoloso per i bambini"

    I più letti della settimana

      Torna su
      BariToday è in caricamento