Vertenza Dedalo, più tempo per trovare una soluzione: rinviata di tre mesi la fine dell'accordo con Gedi

Quindici i posti di lavoro a rischio: la situazione all'attenzione della task force regionale per l'occupazione. Emiliano: "Rinvio prima buona notizia, anche se non risolutiva"

Tre mesi per trovare una soluzione per i 15 lavoratori del centro stampa 'Dedalo' che rischiano il licenziamento. La vertenza è stata esaminata oggi dalla task force regionale per l'occupazione, presieduta da Leo Caroli. Presente anche il presidente Emiliano.

“Nella vertenza del centro stampa Dedalo  - ha detto Emiliano al termine della riunione - abbiamo registrato una prima buona notizia, non risolutiva, ma comunque positiva:  l’interruzione del rapporto che lega la società editrice GEDI con la Dedalo è stato rinviato di tre mesi. Quindi ci sono tre mesi di tempo per trovare una soluzione ad una vertenza che avrebbe potuto determinare il licenziamento immediato di 15 persone”.

Con Emiliano e Caroli erano presenti oggi anche l’assessore allo Sviluppo Economico, Mino Borraccino, i rappresentanti della “Dedalo”, i rappresentanti sindacali del comparto e dell’azienda.


 

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • La Tiella di Patate Riso e Cozze

  • Bocca in fiamme per il peperoncino? I rimedi per togliere il bruciore

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • "Le urla, poi quel bimbo adagiato sugli scogli: in quel momento abbiamo pensato solo a ciò che potevamo fare"

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Scomparso da due giorni a Modugno: 52enne ritrovato senza vita

  • Tentato omicidio Gesuito in zona Cecilia, arrestato il boss Andrea Montani: "Agì per vendicare morte del figlio"

  • Weekend del 24 e 25 agosto: tutti gli eventi a Bari e provincia

Torna su
BariToday è in caricamento