La domenica del Bifest, al Petruzzelli la 'lezione' di Pippo Baudo: "Non sono ancora sazio"

Il popolare conduttore siciliano protagonista della Masterclass nel politeama cittadino: "I format tv? Prima li inventavamo noi, adesso li importiamo"

Tra aneddoti di vita e di storia dello spettacolo, Pippo Baudo ha preso per mano la domenica del Bifest con una seguitissima masterclass nel teatro Petruzzelli. Il celebre conduttore e artista siciliano ha raccontato sessant'anni di carriera, tra programmi, storie e volti, spesso proprio del mondo cinematografico. Un'arte valorizzata al meglio da Baudo, come ha ricordato il direttore del Bifest, Felice Laudadio: "Pippo è  uno dei più importanti promotori del cinema italiano e internazionale con le sue interviste e i suoi programmi, tanto che abbiamo deciso di conferirgli il Federico Fellini Platinum Award che gli verrà consegnato stasera su questo palco” prima del concerto per ricordare il grande compositore Armando Trovajoli. Baudo, intervistato dal critico Enrico Magrelli e anche dal pubblico, guarda al futuro e ai suoi prossimi obiettivi: "L'anno prossimo - ha detto - compio 60 anni di televisione. Mi sento ancora attivo e creativo. Ho fatto tutto quello che volevo fare, non ho rimpianti né insoddisfazioni ma non sono ancora sazio e soprattutto non sono ancora stanco".

"Troppi talent. Il Grande Fratello? Maleducazione televisiva"

Sullo schermo del Petruzzelli scorrevano, intanto, immagini di una televisione che non c'è quasi pù: Mariangela Melato a Monica Vitti, fino ai grandi attori americani come Sean Connery e Robert De Niro, un po' tutti sono passati dai programmi di Baudo, intervistati dal conduttore o protagonisti, con lui, di sketch e momenti storici della tv. Quello stesso piccolo schermo, oggi, completamente cambiato e 'ostaggio' di talent e reality: "Prima - ha detto Baudo - i format li inventavamo noi e poi li esportavamo, ora li compriamo tutti all’estero. Le programmazioni sono piene di talent ma che ci facciamo poi con 5 o 6 talenti che emergono alla settimana? La domenica pomeriggio è un campionario di pettegolezzi. Il Grande Fratello è maleducazione televisiva". Poi, una 'battuta' su Beppe Grillo: "L'ho lanciato io - scherza - ahimè cosa ho combinato. Secondo me adesso ha nostalgia del teatro, vuole tornare a fare teatro e la politica lo ha un po' stufato. Speriamo. Beppe rimane sempre un grande comico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bifest, forfait di Micaela Ramazzotti

Cambiamento di programma, intanto, per la giornata di domani: Micaela Ramazzotti, protagonista della masterclass del 23 aprile, non potrà essere a Bari. Al suo posto ci sarà l'attrice Andréa Ferréol che incontrerà il pubblico dopo la proiezione, alle 9.00, del film 'La grande abbuffata' di Marco Ferreri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Le Frecce Tricolori tornano a Bari: il 28 maggio tappa del 'Giro d'Italia' per le vittime del Covid-19

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

  • Sette grandi personalità per far ripartire la Puglia: è il gruppo strategico nominato da Michele Emiliano

Torna su
BariToday è in caricamento