Altamura apre le porte della città: tutto pronto per Federicus

Con la cerimonia di solenne apertura di 'Porta Matera' e 'Porta Bari', in programa il 24 e 25 aprile, la cittadina murgiana darà ufficialmente avvio all'ottava edizione della festa medievale ispirata alla storia e alla figura di Federico II

Si aprono le porte della città e l'imperatore Federico II con la sua corte fa il suo ingresso ad Altamura. Prenderà il via così, con la solenne cerimonia di apertura delle due porte della cittadina murgiana, l'ottava edizione della rievocazione medievale 'Federicus'.

Mercoledì 24 aprile alle ore 20.30 è in programma l’apertura di “Porta Montium” (Porta Matera) alla presenza delle autorità cittadine, altamurani e visitatori, in cui verranno consegnate simbolicamente le chiavi della città alla corte di Federico II. Il mattino seguente, giovedì 25 aprile alla ore 11.00 si svolgerà la cerimonia di apertura della porta a nord, ovvero “Porta Bari” che volgeva lo sguardo verso nuove culture, alleanze e scambi commerciali. 

Questa edizione - spiegano gli organizzatori - presenta rispetto alle precedenti una novità. I notabili insigniti di tale magneficenza saranno i figuranti che hanno interpretato gli imperiali nella scorsa edizione: Domenico Pepe, nelle vesti di Federico II di Svevia, e Claudia Chironna nella figura di  Bianca Lancia, con al seguito la corte federiciana .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono due momenti molto importanti all’interno del programma di Federicus, che decretano l’inizio dei festeggiamenti della festa medievale e danno il benvenuto alle decine di migliaia di turisti e visitatori attesi come ogni anno dalla Puglia, da altre regioni d’Italia e dall’estero, richiamati dall’atmosfera medievale che si respira per le vie e nei claustri dei quattro Quarti (Latino, Greco, Ebreo e Saraceno) in cui è diviso il Centro Storico allestito a festa, in linea con il tema de “Li Agi”, fil rouge di questa VIII^ edizione 2019, sotto la regia del direttore artistico, Alessandro Martello e dello scenografo-costumista Franco Damiano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Il sindaco Antonio Decaro ospite da Mara Venier a Domenica In: "A Bari solo 56 contagiati. Pugliesi bravissimi nella fase 1"

Torna su
BariToday è in caricamento